Attualità, Home — 12 marzo 2018 alle 16:01

“L’UNIVERSO IN UNA STANZA A IMPERIA”. INAUGURATO IL PLANETARIO ITINERANTE AL MUSEO NAVALE, WALTER RIVA:”AMMIREREMO STELLE, LUNA, PIANETI E MOLTO ALTRO”/LE IMMAGINI

Sarà visitabile a partire dal pomeriggio di oggi fino a venerdì 20 marzo il Planetario Itinerante allestito al Museo Navale, grazie alla collaborazione tra l’Osservatorio Astronomico del Righi di Genova

di Redazione

29103330_10213835535056494_7178070827672272896_o

Sarà visitabile a partire dal pomeriggio di oggi fino a venerdì 20 marzo il Planetario Itinerante allestito al Museo Navale, grazie alla collaborazione tra l’Osservatorio Astronomico del Righi di Genova, il Comitato Antikythera e gli uffici del settore Cultura di Imperia e l’Assessore Nicola Podestà.

Questa mattina, per inaugurare l’attrazione, è stato permesso agli organi di stampa di osservare il planetario in anteprima.  

WALTER RIVA, DIRETTORE OSSERVATORIO ASTRONOMICO DEL RIGHI DI GENOVA

“Questo è un planetario itinerante gonfiabile, 6 metri di diametro, 3,7 metri di altezza, all’interno c’è un proiettore digitale che permette di riprodurre l’aspetto del cielo.

Qualsiasi ora della notte, qualsiasi luogo della terra. Saremo attivi al Museo Navale di Imperia nei prossimi giorni sino al 20 marzo, in particolare per parlare di orientamento con le stelle.

Un tempo, quando non c’erano i gps, quando non c’era la bussola , l’unico modo per orientarsi erano appunto le stelle e in particolare la Stella Polare. Mostreremo all’interno com’è semplice ritrovare la Stella Polare e orientarsi anche ai giorni nostri con le stelle, riconoscere i punti cardinali e riconoscere le stelle e le costellazioni di questo periodo dell’anno.

Il proiettore permette di rappresentare tutto il cielo, le costellazioni del cielo e anche di rappresentare dei filmati, quindi di viaggiare verso i pianeti , di andare a vedere la luna da vicino, in dettaglio con il suoi crateri che sono frutto dell’impatto di meteoriti che la hanno colpita nei 4 miliardi di anni di età del nostro satellite naturale.

È un modo con cui, grazie al Comune di Imperia, diamo un piccolo antipasto di quello che tra qualche mese sarà all’interno del Museo Navale un planetario fisso di 10 metri di diametro”.

NICOLA PODESTÀ

“È una anteprima che abbiamo voluto proprio per rendere l’idea di quello che potrà essere il planetario vero. Il planetario di Imperia sarà di 10 metri di diametro, digitale, di qualità ottima.

Questo è un piccolo planetario, ma comunque apprezzabile. Avete visto nella dimostrazione quante sono le potenzialità di uno strumento di questo genere, quanto sia affascinante poter vedere il cielo come non potremo più vederlo nelle nostre città.

Le nostre città sono troppo illuminate, io ricordo una volta da bambino la luce era poca e devo dire, dal mio punto di vista, per fortuna si vedeva il cielo meravigliosamente bene e mi era venuta voglia di studiare le stelle.

Adesso è difficile che a un ragazzino che sta in città venga voglia di studiare le stelle dato che non le vede.

Questo planetario riproduce il cielo in maniera perfetta, una simulazione del cielo reale e essendo digitale ci permette di realizzare degli spettacoli , permette di far partire dei filmati , di far vedere dei particolari di quegli oggetti celesti magari ripresi dalle sonde o dal telescopio orbitante e quindi svela tutto il fascino dal punto di vista estetico, dal punto di vista del mistero che c’è nell’universo.

Speriamo che le scolaresche e i privati cittadini si presentino numerosi e così avranno un anteprima di quello che sarà il grande planetario di Imperia”.

ECCO LA LOCANDINA RIPORTANTE GLI ORARI:

Schermata 2018-03-12 alle 12.53.57