Cultura e manifestazioni, Home — 14 marzo 2018 alle 15:22

SANREMO. “SCOMBINATAMENTE CIBO”. GIOVEDÌ 15 MARZO AL PALASALUTE L’INCONTRO DELL’ASL SUI DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE

In occasione della VII Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla, dedicata ai disturbi del comportamento alimentare, l’ASL 1 Imperiese vi dà appuntamento a Sanremo per un incontro aperto a tutta la popolazione dal titolo “ScombinataMENTE cibo”

di Redazione

Giornata Fiocchetto Lilla (1)

In occasione della VII Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla, dedicata ai disturbi del comportamento alimentare, l’ASL 1 Imperiese vi dà appuntamento il 15 marzo 2018, alle ore 16.30 presso la sala Ranuncolo del Palasalute di Sanremo, per un incontro aperto a tutta la popolazione dal titolo “ScombinataMENTE cibo”, organizzato dall’a dr.ssa Stefania Demontis, responsabile del servizio Nutrizione territoriale e Centro per i Disturbi Alimentari dell’Asl1.

Il Fiocchetto Lilla è ormai diventato il simbolo dell’impegno e della consapevolezza nei confronti delle problematiche legate ai disturbi alimentari, un fenomeno molte volte sottovalutato sia da chi ne soffre che dalla famiglia.

La giornata è stata fondata alcuni anni fa da Stefano Tavilla, presidente dell’Associazione “Mi nutro di vita”, il padre di Giulia, una ragazza scomparsa per problemi legati alla bulimia.

“L’incontro del 15 marzo, organizzato con la collaborazione del Comune di Sanremo, dell’Associazione Donne Medico e dell’Associazione “Mi Nutro di Vita” – ha spiegato la dr.ssa Stefania Demontis – sarà un’importante occasione per riflettere sul tema dei disturbi del comportamento alimentare: anoressia, bulimia e disturbo di alimentazione controllata.

L’ossessione del cibo, del peso e dell’immagine corporea sono sempre più frequenti. Viviamo in un’epoca nella quale la richiesta di un corpo prestante contrasta con la disponibilità di cibo continuamente pubblicizzato. Questo contrasto tra l’assunzione e la restrizione può determinare, soprattutto in fase adolescenziale, problemi di relazione con il cibo e con il corpo.

In Italia sono circa tre milioni di giovani che sono colpiti dai disturbi del comportamento alimentare, ma ancora più allarmante l’abbassarsi della soglia di età di insorgenza di questi segnali. Vi aspettiamo il 15 marzo per affrontare queste tematiche e rispondere alle vostre domande e curiosità insieme ad una equipe multidisciplinare composta da nutrizionisti, dietisti e psicologi.”

 
 
 
popup