Home, Imperia — 20 marzo 2018 alle 12:11

IMPERIA. LA UNO COMMUNICATIONS CEDE LA BANDA LARGA ALLA BBBELL. IL SINDACO CAPACCI:”NESSUNO PERDERÀ IL LAVORO. VENDITA NECESSARIA PERCHÈ…”/I DETTAGLI

Il sindaco di Imperia Carlo Capacci commenta l’acquisizione di un ramo d’azienda della Uno Communication, di cui è amministratore delegato e maggiore azionista, da parte della società piemontese BBBell.

di Redazione

29496034_10213913885095196_931379807214632960_o

“Il settore delle telecomunicazioni si sviluppa solo nei grandi centri”. Così il sindaco di Imperia Carlo Capacci commenta l’acquisizione di un ramo d’azienda della Uno Communication, di cui è amministratore delegato e maggiore azionista, da parte della società piemontese BBBell. 

Nel dettaglio, sarà ceduto il settore delle telecomunicazioni wireless.

“La Uno Communications rimarrà operatore della rete fissa nazionale – spiega Capacci contattato da ImperiaPost - mentre ha deciso di cedere il ramo di azienda relativo alla banda larga, in quanto riteniamo che si tratti di un settore nel quale sia necessario una massa critica più grande con investimenti più grandi.

Ci tengo a precisare che nessuno perderà il posto di lavorocontinua - La Liguria però è fatta per fare turismo, mentre il settore delle telecomunicazioni si sviluppa solo nei grandi centri.

Noi comunque crediamo nella Liguria – conclude – e per questo motivo continueremo a investire”.