Home, Politica — 27 marzo 2014 alle 15:37

REGIONE LIGURIA, RATING CONFARTIGIANATO. I COMMENTI DEGLI ASSESSORI BRIANO E ROSSETTI

In un momento storico in cui sembrano prevalere sentimenti contrari alla politica l’analisi precisa realizzata da un’associazione ligure che rappresenta un settore fondamentale per l’economia regionale ha l’indubbio merito di riportare l’attenzione sulla produttività della politica stessa

di Redazione

pippo rossetti

GENOVA. “In un momento storico in cui sembrano prevalere sentimenti contrari alla politica l’analisi precisa realizzata da un’associazione ligure che rappresenta un settore fondamentale per l’economia regionale ha l’indubbio merito di riportare l’attenzione sulla produttività della politica stessa”. E’ questo il commento di Pippo Rossetti, assessore al bilancio e alla formazione della Regione Liguria, alla presentazione del quarto rating di Confartigianato.

Fa piacere constatare – continua Rossetti – che l’ampio e costante confronto con Confartigianato abbia consentito di realizzare misure concrete a vantaggio delle microimprese liguri: dalla conferma di risorse per Artigiancassa, vero polmone finanziario del settore, alla valorizzazione dell’apprendistato, quale canale privilegiato d’ingresso in azienda, fino al rilancio degli antichi mestieri”.

Da parte mia – conclude l’assessore al bilancio – garantisco il massimo impegno fino all’ultimo giorno di mandato per rispondere alle esigenze del mondo economico ligure, tenendo sempre presenti gli hashtag che un’imprenditrice e una studentessa mi hanno lanciato recentemente nel corso di un confronto sul lavoro #sosteneteci #conurgenza”.

Aver raggiunto il massimo punteggio è motivo di grande responsabilità, ora inizia il difficile perché bisogna riconfermarsi”. Lo dice l’assessore regionale all’ambiente, Renata Briano nel commentare i risultati del rating di Confartigianto. “Ringrazio Confartigianato per la disponibilità manifestata con il progetto di audit delle carrozzerie, il lavoro svolto con l’associazione è stata una bella scommessa che ha portato ad una fruttuosa collaborazione tra ambiente, formazione e gli artigiani che sono stati supportati nell’applicazione delle norme ambientali, con un duplice vantaggio: facilitare il lavoro agli imprenditori e ridurre l’impatto ambientale sulle loro attività”.