Home, Imperia — 30 marzo 2014 alle 09:39

SOPRALLUOGO DI CAPACCI E ZAGARELLA AL PARASIO: “LAVORI ULTIMATI ENTRO POCHI MESI. IN ESTATE GIÀ MANIFESTAZIONI E EVENTI”/FOTO E VIDEO

Sull’autorimessa di via Benza: “Contiamo di averla a disposizione entro fine anno.
A Borgo Marina i lavori termineranno entro l’inizio dell’estate, a Borgo Foce entro Pasqua”

di Mattia Mangraviti

10157055_379773955495292_1613238860_n

Il Sindaco Carlo Capacci e il vice Sindaco Giuseppe Zagarella hanno effettuato ieri, sabato 29 marzo, un sopralluogo in piazza Duomo, presso il parcheggio di via Benza, al Parasio e a Borgo Marina, per visionare lo stato di avanzamento lavori del progetto dal Parasio al Mare. Curiosità, a Borgo Marina il Sindaco Capacci si è intrattenuto per alcuni minuti con Paolo Maisano, titolare della gelateria “Pinotto”, salito agli onori della cronaca per le accuse mosse nei confronti del vicesindaco Giuseppe Zagarella.

CAPACCI

“Sono molto soddisfatto per quello che ho visto, sia per la tempistica, perché mi pare si stia realizzando secondo il cronoprogramma, sia per la qualità delle lavorazione che, credo, siano fatte secondo la migliore regola d’arte. Quindi devo dire che ritengo che il cronoprogramma sarà rispettato, dunque entro fine anno i lavori saranno terminati e dal prossimo anno sia il Parasio che il parcheggio di piazza Bensa saranno fruibili dai cittadini imperiesi e, spero, dai molti turisti che vorranno visitare la nostra città. Che Parasio mi immagino? Mi immagino un Parasio come un’isola silenziosa nella quale passare alcuni momento in santa pace spegnendo i cellulari e vivendosi magari una mezz’oretta di aria buona“.

ZAGARELLA

“L’intervento di Borgo Parasio ha avuto rallentamenti per alcuni approfondimenti che è stato necessario fare con la soprintendenza archeologica. Oggi ormai sono in fase di conclusione e nel periodo pasquale dovrebbero concludersi. È in opera la pavimentazione fino all’imbocco con piazza Consoli, quindi ormai siamo alle parti finale. Tutti i sottoservizi sono finiti e stiamo predisponendo le nuove illuminazioni. Per quanto riguarda Foce è in fase di conclusione. Sta venendo un lavoro splendido. La prossima settimana cominceranno a posare la parte in pietra che è ormai alla fase conclusiva. Anche le aiuole sono state preparate. Su Borgo Marina, Sant’Antonio e via Rambaldi sono terminati i sottoservizi ed è partito il subappaltatore con la posa della pavimentazione in pietra. È un intervento che nel giro di breve tempo si concluderà. Fa parte di un unico appalto con via Boine, dove l’appaltatore è partito a smontare le colonnine marce, che stavano cadendo sulle spiagge di sotto, la ringhiera e l’illuminazione, per predisporre i lavori di riqualificazione in modo tale che siano terminati entro l’inizio dell’estate. I giardini della Marina sono iniziati i lavori da un mese circa. Abbiamo terminato tutta la parte dei sottoservizi profondi, si stanno operando in servizi per illuminazione e irrigazione, quindi a breve si comincerà a chiudere. È in fase di conclusione la scrittura della convenzione con il sistema di trasporto pubblico locale, con Rt, per il sistema di navette che circolerà per tutta la città. Entro la seconda metà di aprile di procederà alla consegna lavori del mercato coperto. Sono lavori che dureranno circa un anno. È l’unico lavoro su cui abbiamo chiesto una piccola deroga sulle tempistiche all’amministrazione regionale. Sempre verso fine aprile dovrebbero partire anche i lavori su passeggiata Moriani che dovrebbero concludersi indicativamente entro fine anno”.

“Per quanto riguarda via Benza, che era bloccata da molto tempo, l’autorimessa per piazza Duomo per intenderci, con il cantiere fermo da più di 18 mesi, a ottobre sono partiti regolarmente i lavori. Sono finite le opere di palificazione. Ora cominceranno tutte le opere di scavo per realizzare la struttura di cemento armato. Dal momento in cui cominceranno le opere di getto, in modo tale da avere la scatola grezza, con il solettone sopra, dovrebbero passare tre mesi, tre mesi e mezzo, se non abbiamo intoppi. Entro fine anno, dunque, contiamo di avere tutta l’autorimessa finita, con il muro sotto riqualificato e rivalutato, perché c’è un muro che è un ritrovamento archeologico che rimarrà accessibile e che verrà anche spiegato per quella che è la sua funzione storica. Oltre all’autorimessa, la piazza sopra che da tanto tempo è sopportata dai residenti come un buco, sarà riqualificata completamente con una parte di parcamento sopra e una parte di parcheggio sotto. Complessivamente dovrebbe rinascere circa 100 posti auto. Quando rinascerà il Parasio? Avendo oggi questa grande opportunità di poterlo riaprire, contiamo già nel periodo pasquale di ridare il più possibile fruibilità a Borgo Parasio, così che quest’estate si possano già organizzare manifestazioni e eventi culturali. Penso che pochi posti al mondo possano essere paragonati come bellezza al Parasio”.

10169134_379773818828639_618138704_n

10169109_379773962161958_241184079_n

10157055_379773955495292_1613238860_n

10154654_379773222162032_1081895647_n

10153536_379773398828681_1289252809_n

10153329_379773815495306_1063391221_n

10152694_379773405495347_785036339_n

10150109_379773635495324_1760963519_n

10150091_379773228828698_816957528_n

10149507_379773632161991_894858789_n

1624815_379773628828658_1450623512_n

1579954_379773822161972_480846560_n

1543549_379773958828625_146836817_n

1482389_379773402162014_2102097047_n

 
 
 
Primula nera live Bar 11