Attualità, Home — 16 aprile 2018 alle 16:03

PONTEDASSIO: NUOVO APPALTO PER LA RACCOLTA RIFIUTI, INCONTRO IN COMUNE TRA I LAVORATORI IDEALSERVICE E IL SINDACO ARDISSONE

Incontro questa mattina in Comune a Pontedassio tra i lavoratori della IDEALSERVICE, società che gestisce la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani in sei comuni della Valle Impero, il rappresentante sindacale della Uil Luigi La Marca e il sindaco Franco Ardissone.

di Redazione

pontedassio-rifiuti-appalto-lavoratori-luigi-lamarca

Incontro questa mattina in Comune a Pontedassio tra i lavoratori della IDEALSERVICE, società che gestisce la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani in sei comuni della Valle Impero, il rappresentante sindacale della Uil Luigi La Marca e il sindaco Franco Ardissone.

La preoccupazione dei lavoratori Idealservice per il nuovo appalto del servizio raccolta rifiuti a Pontedassio

I lavoratori hanno chiesto garanzie per il futuro contratto di lavoro visto che quello attuale scade il prossimo 30 giugno. Motivo delle preoccupazioni l’impossibilità di visionare il capitolato di appalto e le clausole inserite al suo interno in materia di personale e di contratti di lavoro. Pontedassio, quale Comune capofila, ha presentato un capitolato con due diversi progetti che prevedono la raccolta differenziata con il “porta a porta” spinto che quello di prossimità al fine di raggiungere le percentuali di rifiuti differenziati imposte dalla Regione. Ad aggiudicarsi la gara, in modalità provvisoria, è stata la Proteo soc. coop. di Mondovì che, salvo ricorsi o contenziosi, dovrebbe prendere servizio entro la fine dell’estate così come ha dichiarato a ImperiaPost il sindaco Ardissone.

L’incontro con il sindaco di Pontedassio Franco Ardissone

“Cerchiamo di aiutare questi lavoratori il più possibile – ha detto il primo cittadino - anche perché conoscono bene il territorio e il servizio. Nel capitolato sono state inserite delle clausole a loro tutela. La gara è stata aggiudicata adesso dobbiamo aspettare 35 gg per eventuali ricorso dopodiché procederemo con l’aggiudicazione definitiva. Entro fine estate il servizio dovrebbe partire”.

Le dichiarazioni del sindacalista UIL Luigi La Marca

“Abbiamo inviato tramite pec – ha commentato Luigi La Marca - una richiesta di accesso agli atti per ottenere il capitolato di appalto. Abbiamo scoperto oggi che non si tratta soltanto dei comuni della valle dell’Olivo ma dei comuni della Val Prino e della Valle Arroscia, quindi non sono più 3 i lavoratori interessati ma 6. Stiamo cercando di capire se chi si è aggiudicato la gara di appalto voglia assumere il personale con il contratto di riferimento applicando tutte le clausole sociali a tutela della condizioni economiche e giuridiche dei lavoratori o applicare altri tipi di contratti atipici. Faremo un passaggio in Regione attraverso la dott.ssa Dadini che si aggiudicherà l’appalto europeo. Ci fermeremo solo quando avremo le garanzie che ai lavoratori venga applicato al personale impiegato nelle due vallate, Valle Arroscia e Valle Impero sia assorbito dall’azienda subentrante”.