Elezioni comunali 2018, Home — 2 maggio 2018 alle 09:24

“IMPERIA BENE COMUNE” SI CONGEDA DOPO 5 ANNI DI CONSIGLIO COMUNALE, MIJ:”COME RIFONDAZIONE COMUNISTA PORTEREMO AVANTI IL LORO LAVORO”

Il segretario provinciale di Rifondazione Comunista Mariano Mij , a seguito della conferenza di commiato dei consiglieri comunali Gianfranco Grosso e Mauro Servalli, del gruppo “Imperia Bene Comune”

di Redazione

mij-elezioni-rifondazione-comunista-imperia-bene-coune

“Ormai a due giorni dalla conferenza stampa tenuta dai consiglieri comunali Grosso e Servalli della lista Imperia Bene Comune giunti a fine mandato per il rinnovo del consiglio comunale , intendo esprimere alcune considerazioni in qualità di esponente del circolo imperiese e della federazione provinciale del Partito della Rifondazione ComunistaCosì, in una nota stampa, il segretario provinciale di Rifondazione Comunista Mariano Mij , a seguito della conferenza di commiato dei consiglieri comunali Gianfranco Grosso e Mauro Servalli, del gruppo “Imperia Bene Comune”.

La nota stampa di Mariano Mij

“L’attività consigliare di Imperia Bene Comune , nata su un programma di alternativa e di cambiamento rispetto a quanti avevano amministrato in precedenza , è stata condotta non solo con passione e dedizione , ma anche con radicalità e progettualità , dai due consiglieri , Gianfranco Grosso e Mauro Servalli , che abbiamo eletto cinque anni fa insieme ad altre forze politiche e di movimento.

Tutte le decisioni di importanza politica , le interpellanze , i question time e così via , sono sempre stati concordati nelle assemblee che si sono tenute costantemente in questi cinque anni .

Questa pratica assembleare non è sempre automatica in quanto spesso accade che una lista una volta eletta perda il contatto coi propri elettori o addirittura avviene che ne cambi il nome o la natura stessa per dare vita ad un altro soggetto.

Ancora a marzo Rifondazione Comunista concordava che si tenesse un’assemblea pubblica aperta a cittadini , sostenitori e militanti perché si potesse dialogare su quanto era stato fatto e se ci fossero le condizioni e la volontà di proseguire in futuro. Ma così non è stato e ne prendiamo atto senza fare alcuna polemica.

Serenamente desidero dire che chi in questa tornata elettorale sceglierà di portare avanti quel programma politico , quelle battaglie intraprese dai consiglieri Grosso e Servalli , insomma quel “patrimonio collettivo condiviso “ non tradirà di sicuro l’esperienza di Imperia Bene Comune .

Aggiungo che le Elezioni nazionali del 4 marzo hanno certamente cambiato il quadro politico generale : da un lato una coalizione LEU ( Liberi e Uguali ) favorevole ad una riedizione progressista ( postrenziana ) di un modello di Centro-Sinistra e dall’altra Potere al popolo .

Rifondazione Comunista , insieme ad altri partiti , movimenti , associazioni e comuni cittadini , ha aderito al progetto di Potere al popolo , un fronte popolare che , per poter cambiare davvero lo stato delle cose , guarda contestualmente non solo all’impegno amministrativo di una città pur importante come Imperia ma anche alla Liguria , all’Italia e all’Europa . Occorre mettere in discussione per davvero la natura di questa Europa che , attraverso diktat, trattati , politiche privatizzatrici e di austerity , condiziona sempre più negativamente il popolo italiano alimentando disuguaglianze , discriminazioni, povertà , derive razziste e antidemocratiche.

E’ a questo punto che una virtuosa amministrazione cittadina , contando su più responsabilità , potere decisionale e risorse da investire , potrà migliorare la qualità di vita dei suoi cittadini e l’ambiente in cui vivono.

Un forte ringraziamento per il faticoso impegno svolto e un abbraccio ai compagni e amici Gianfranco e Mauro per le lotte che abbiamo fatto e faremo insieme” .

 
 
 
POPUPOKLANT