RUGBY SERIE C1: LA UNION RIVIERA IMPERIA SI IMPONE PER 18-6 SUL RIVOLI, BENE ANCHE LA UNDER 14

Home Sport

Un rompicapo sportivo degno di Ellery Queen. Si decide tutto nell’ultimo turno. È il destino della seconda fase del campionato nazionale di C1

rugby-imperia-union-riviera-under-14

Come in un film di Hitchcock. Un rompicapo sportivo degno di Ellery Queen. Si decide tutto nell’ultimo turno. È il destino della seconda fase del campionato nazionale di C1. Girone di passaggio e salvezza, certo, ma la Union ha messo in campo risorse fisiche e mentali nonché organizzazione di gioco che non avrebbero sfigurato nel girone di promozione.

Una ulteriore conferma si è avuta a Rivoli, con una vittoria netta per 6 a 18. In ogni caso le radici di questa affermazione sono legate all’impegno posto negli ultimi allenamenti. Ancora venerdì, per la rifinitura, presenti quasi tutti gli effettivi, si sono messi a punto determinati automatismi soprattutto nella ripartenza del gioco dalle fasi statiche e non sono mancate le presenze si peso a livello anche psicologico, quale l’immarcescibile Alessandro Viaggi.

Venendo alla partita, buona sorte per la presenza in campo, oculata a selezionata, di under 18 di evidente prospettiva. In primo luogo viene schierato Alessandro Ardoino, poi rilevato dall’esperto Gandolfo nel finale. Ed è proprio Ardoino, alto, gran fisico ancora in fase di sviluppo, noto spaccaplaccaggi, che segna per primo al quarto d’ora. Calzia trasforma.

I corsari tengono fede al marchio di fabbrica e continuano la pressione, coronata dopo altri 15 minuti dalla meta dell’immenso Barbotto, forse uno dei giocatori che ha lasciato finora maggior segno nel quarantennale vissuto del rugby ligure ponentino.

Un tallonatore di fatto metaman non è da tutti. Rivoli poi inizia a perdere il bandolo della matassa e a compiere falli che portano Calzia alle sue consuete iniezioni tra i pali, al 20’ ed al 30’ del secondo tempo. Rivoli riesce a mettere a segno un calcio e non di più. E così anche nel secondo tempo, con una sola punizione a favore dei locali.

Nel disperare, l’incontro non diventa corretto e l’arbitro è costretto all’impiego dei cartellini per un totale di un rosso e due gialli ai padroni di casa ed un giallo a Calzia che reagisce ad una provocazione.

E di fatto, si censura il censurabile. A conti fatti, è andata molto bene la mischia, pur senza cambi. A questo punto ci si domanda dove potrebbe arrivare il pacchetto avanzato se ci fosse turn over.

Alta la voce delle terze linee, reparto dove c’è anche potenziale abbondanza e notevole la regia di Castaldo all’apertura: Alessandro, dotato di rara intelligenza tattica, ha raggiunto un livello di maturazione di altra categoria. Dispiace la sua uscita all’inizio del secondo tempo, si spera possa recuperare per il gran finale di stagione. In ogni caso c’è sempre Davide Pozzati che fa da vero jolly del reparto arretrato. Delbecchi rientra in gioco, del resto era sorridente a fine allenamento, venerdì ultimo scorso. Il gruppo c’è, la concentrazione pure, Calzia è un cecchino che dona sicurezza.

Ci sono tutte le premesse per l’ultimo atto. Di fatto angst allo stato puro: ci vogliono nervi saldi. Il redde rationem va in scena sabato 5 maggio alle ore 18.00 a Pian di Poma, a San Remo. Arriva il San Mauro, secondo in classifica ad un punto.

Del resto la Union è Union fino in fondo e i suoi campi sono più di uno tant’è che anche l’under 16 giocherà la sua ultima partita di campionato proprio a Sanremo un paio di ore prima contro il Chieri Rugby. È il Ponente ligure. Bisogna vincere, ma l’inerzia psicologica è tutta a vantaggio della Union. E c’è pure lo Stade a due punti. Signori, che finale…e domenica tutti a vedere il futuro del rugby al “Pino Valle” di Imperia.

Union Riviera Rugby in campo con: Franzi, Barbotto, Sciascia; Bellifiori, Novaro; Cecon, Vazio, Damiano; Zat, Castaldo, Ardoino, Pozzati, Gabaglio, Demasi, Calzia; a disposizione: Moschetta, Delbecchi, Trucco, Gandolfo.

SERIE C1 II FASE GIRONE 4 (IV GG. RITORNO)

  • Rivoli – Union Riviera 6/18
  • Stade Valdotain – CFFS Cogoleto 68/0
  • San Mauro – CUS Torino 34/23

CLASSIFICA: Union Riviera punti 34, San Mauro 33, Stade 32, CUS Torino 20, Rivoli 19, CFFS Cogoleto – 8.

Imperia Rugby under 14 ancora a segno, vittoria a Cogoleto

L’Imperia Rugby, con Enrico Abbo sulla tolda, spiega le vele e si impone anche a Cogoleto. Sede dunque di livello per la tradizione che batte all’estremità occidentale del Genovesato. E che però vede una compagine monca, dato che si presenta in 12 giocatori ed accetta la sfida. Situazione prettamente rugbistica, con una Imperia che gioca con cinque elementi al primo anno di categoria fra i tre quarti e con Francesco Chiappori assente per un motivo più che giustificato: difenderà i colori della Liguria nel prestigioso torneo Dadati di Piacenza, il primo di maggio. Onore ed onere, nonché grandi attese.

C’è il meglio del Nord Italia ed anche la selezione del dipartimento francese del Var: per intenderci, scuola Toulon, tre volte campioni d’Europa. Si torni però alla partita di Cogoleto, che è stata vivace e ricca di segnature.

Imperia comincia con un sonnellino iniziale che sembrava ormai cosa dimenticata. Alla segnatura dei padroni di casa risponde però la possente mischia imperiese con le segnature di Bissaldi e Parodi. La partita è di fatto rotta dalla segnatura di Nunziata, che si ripeterà dopo due mete avversarie. Il relax è di breve durata. Sarà l’estremo Orlandi a chiudere da par suo la contesa. Tutte mete trasformate dal calciatore di giornata, un Valerio Orlandi che rappresenta anche il futuro della categoria ed ha presentato una tomaia bollente dalla piazzola. Del resto, mancando il micidiale Gheza, si è lavorato anche su quest’altro momento fondamentale, mentre si segnala un Gandolfi ormai pienamente inserito nel gruppo. A questo punto, finalmente, si tira un po’ il fiato, in attesa degli impegni di fine stagione.

Imperia Rugby in campo con: Bissaldi, Parodi, Terrusso; Melle, Militello; Devia; Borca, Nunziata, Doria Miglietta, Pelle, Iannone, Gandolfi, Orlandi. A disposizione ed entrati, Ramenzoni, Airone e Nonnis (di prima linea come i cinque in campo da subito, quando vuole dire…avere massa muscolare, perché si cura anche la crescita armonica dei ragazzi).

UNDER 14

  • Triangolare di Savona: Savona – Province dell’Ovest 54/0, Province dell’Ovest – Cernusco 0/63, Savona – Cernusco 0/63.
  • CFFS Cogoleto – Imperia 19/33
  • CUS Genova/A – Salesiani Vallecrosia 52/7

UNDER 14 – X ° MEMORIAL MELCHIORRE DADATI
Martedi 1 maggio – Allo stadio Walter Beltrametti di Piacenza ore 11,00
Selezioni Reg. Emilia Romagna, Liguria, Lombardìa, Toscana, Piemonte, Marche dipartimento del Var (FRANCIA).

Segui Imperiapost anche su: