Home, Imperia — 3 maggio 2018 alle 18:02

DEBATE DAY LIGURIA: L’ISTITUTO “RUFFINI” DI IMPERIA VINCE LA PRIMA EDIZIONE A GENOVA

Nella prova conclusiva fra le due squadre finaliste (liceo Viesseux e istituto Ruffini) i “debaters “ si sono cimentati sul tema “Topic: le navi o.n.g. non dovrebbero salvare i migranti. Pro e contro”

di Redazione

rufini-imperia-debate-day-liguria

Oggi pomeriggio il presidente del Consiglio regionale Alessandro Piana ha salutato i giovani concorrenti della prima edizione del Debate Day Liguria, organizzato a Palazzo Ducale, a Genova.

Al torneo regionale hanno partecipato 40 studenti di 10 istituti superiori della Liguria, organizzati in squadre: la gara prevedeva tre selezioni attraverso un dibattito su temi diversi in cui i ragazzi, attraverso un sorteggio, potevano essere chiamati a difendere opinioni diverse dalle proprie.

L’istituto Ruffini di Imperia vince la prima edizione del “Debate Day Liguria”

La squadra vincitrice, selezionata da una commissione di docenti lombardi, è l’Istituto Ruffini di Imperia e parteciperà alle Olimpiadi nazionali di Debate Day, che si svolgeranno a Roma nel marzo 2019 l’anno prossimo.

ll Debate, nato in Gran Bretagna e adottato in Italia alcuni anni fa, viene definita un’avanguardia educativa: invita lo studente ad aprirsi ad orientamenti opposti ai propri, praticando così una sorta di sport mentale per conoscere le strategie necessarie a gestire un dibattito, parlare in pubblico e difendere dialetticamente le proprio opinioni.

“Debate Day Liguria”: il commento di Alessandro Piana

Imparare a dialogare significa anche sostenere una posizione che non sia la propria e trovare l’apertura mentale che permette di accettare le opinioni degli altri. In altre parole – ha dichiarato il presidente del Consiglio Alessandro Pianasignifica acquisire quelle competenze trasversali che formano la personalità e che sono utili soprattutto al di fuori della scuola, per affrontare un colloquio di lavoro, per sostenere un esame, per dare voce, con garbo ma determinazione alle proprie idee”.

Il presidente ha sottolineato l’importanza di questa disciplina per svolgere un’attività politica corretta e non incline ai populismi.
Piana ha concluso: “Il Debate, applicato ai temi dell’attualità, aiuta gli studenti a crescere, poiché gli permette di cogliere gli aspetti più concreti della realtà e accettare posizioni anche differenti o contrarie alle proprie imparando, così, a difendere le proprie opinioni ascoltando quelle altrui”.

Nella prova conclusiva fra le due squadre finaliste (liceo Viesseux e istituto Ruffini) i “debaters “ si sono cimentati sul tema “Topic: le navi o.n.g. non dovrebbero salvare i migranti. Pro e contro”.

Al torneo, accanto a presidi e docenti delle scuole coinvolte nella gara, ha assistito, fra gli altri, il direttore dell’Ufficio scolastico regionale Ernesto Pellecchia.

Hanno partecipato alla gara regionale le seguenti scuole:

  • GENOVA: Liceo Colombo, Liceo Cassini, Istituto Vittorio Emanuele Ruffini, Istituto Filippo Buonarroti, istituto Majorana-Giorgi, istituto Calvino
  • IMPERIA: Istituto Ruffini, Liceo Vieusseux, Istituto Amoretti
  • SAVONA: Istituto Mazzini- Da Vinci
 
 
 
POPUPOKLANT