Home, Politica — 1 aprile 2014 alle 11:07

VIA XXV APRILE. PARCHEGGIO DELLA COOP ANCORA INAGIBILE. QUESTION TIME DEL CONSIGLIERE FOSSATI

Il capogruppo di Imperia Riparte presenterà altre question time, sull’intitolazione di uno spazio pubblico ai martiri
della “strage di Costa D’Oneglia” e sulle pubblicità a slot machines e al Casinò di Sanremo

di Mattia Mangraviti

image228

Il capogruppo di Imperia Riparte Giuseppe Fossati presenterò questa sera in consiglio comunale tre question time con oggetto l’inagibilità, a tre mesi dalle forti piogge invernali, del parcheggio al terzo piano interrato della Coop in via XXV Aprile, l’intitolazione di uno spazio pubblico ai martiri della “strage di Costa D’Oneglia” e le pubblicità a slot machines e al Casinò di Sanremo.

PARCHEGGI VIA XXV APRILE

QUESTION TIME
Ill.mo Sig.Sindaco
Ill.mo Sig.Presidente del Consiglio Comunale

Il sottoscritto Consigliere Comunale del Gruppo Imperia Riparte,
PREMESSO
-che con decorrenza 14.9.2013 il Tribunale di Sanremo è stato soppresso, con conseguente accorpamento a quello di Imperia;
-che tale accorpamento ha comportato un notevole maggiore afflusso di persone presso la sede del Tribunale in Via XXV Aprile;
-che in vista del previsto maggiore afflusso di persone presso la sede di Via XXV Aprile connesso all’accorpamento del Tribunale di Saremo, con delibera 163 del 6.9.13, la Giunta ha deliberato la trasformazione in parcheggi a pagamento dei parcheggi pubblici siti al piano terzo del complesso immobiliare “Isnardi”;
-che da metà gennaio del corrente anno, ossia da due mesi e mezzo, l’accesso a detti parcheggi è interdetto per il parziale allagamento verificatosi in concomitanza con le insistenti piogge di metà gennaio;
considerato
-che l’onore ed il privilegio di essere sede dell’unico Tribunale della Provincia comporta per il Comune di Imperia l’onere di garantire, quanto meno, la fruibilità ed l’efficienza dei parcheggi pubblici esistenti nella zona, anzitutto quelli cui si fa riferimento;
-che, oltre ai disservizi ed alla giuste lamentele degli utenti del Tribunale e dei cittadini residenti nella zona, l’immagine offerta dalla Città di Imperia risulta gravemente compromessa dallo stato di abbandono del parcheggio in oggetto, conseguente ad una inerzia dell’Ente proprietario, ossia il Comune, incomprensibile a chi proviene da fuori città, oltre che ai cittadini stessi;
CHIEDE
a)se e quali iniziative siano state poste in atto per il ripristino della fruibilità del parcheggio in oggetto;
b)quando siano state poste in atto;
c)quali iniziative si intende porre in atto;
d)quando l’amministrazione prevede di poter riaprire detto parcheggio.

INTITOLAZIONE SPAZIO PUBBLICO AI MARTIRI DELLA “STRAGE DI COSTA D’ONEGLIA”

QUESTION TIME
Ill.mo Sig.Sindaco
Ill.mo Sig.Presidente del Consiglio Comunale

Il sottoscritto Consigliere Comunale del Gruppo Imperia Riparte,
PREMESSO
-che nel mese di ottobre del 2013 i Signori Angelo Dulbecco e Valerio Ramini, in rappresentanza dei rispettivi gruppi politici di appartenenza, Giovane Italia e Spazio Avalon, hanno rivolto al Sindaco, all’Assessore competente ed alla Commissione Toponomastica richiesta di intitolazione di uno spazio pubblico ai martiri della “Strage di Costa d’Oneglia”;
-che detta strage, consumatasi nella notte tra il 4 ed 5 maggio 1945, quindi a guerra finita, è consistita nell’eccidio in Costa d’Oneglia di 26 persone, arbitrariamente prelevate dalle carceri di Oneglia, nelle quali erano rinchiuse unicamente perché appartenenti o sospettate di appartenere alla RSI;
-che a detto eccidio fece seguito il 18.6.1945, quello di due infermiere, prelevate, violentate ed uccise nei pressi di Oliveto, secondo le indagini seguite in quanto sospettate di conoscere i nomi degli autori della strage;
-che i proponenti, considerata la storicità dell’evento, attestata da atti ufficiali, hanno chiesto di ricordare ufficialmente tale ecidio, intitolando uno spazio pubblico allo stesso;
-che, salvo errore, la Commissione Toponomastica del Comune si è riunita una sola volta dall’insediamento della Amministrazione Capacci, in data 5.11.2013, ma non ha preso in esame la proposta in questione;
-che, a prescindere da quello che potrà essere l’orientamento della Commissione e dell’Amministrazione, lo scrivente ritiene doveroso che la proposta venga esaminata in tempi ragionevoli ed alla stessa venga data risposta, positiva o negativa che sia;
CHIEDE
-per quale motivo la proposta non sia stata esaminata in occasione della Commissione Toponomastica del 5.11.2013;
-per quale motivo la Commissione Toponomastica non abbia esaminato la proposta nemmeno successivamente;
-se e quando il Presidente della Commissione Toponomastica intenda sottoporre la proposta alla commissione stessa.

PUBBLICITÀ SLOT MACHINES E CASINÒ DI SANREMO

QUESTION TIME
Ill.mo Sig.Sindaco
Ill.mo Sig.Presidente del Consiglio Comunale

Il sottoscritto Consigliere Comunale del Gruppo Imperia Riparte,
PREMESSO
-che in occasione del Consiglio Comunale del 17.2.14, su proposta della maggioranza, è stata approvata una mozione volta, essenzialmente al contrasto del gioco d’azzardo e della pubblicità alle c.d. slot machine;
-che in vari spazi pubblici cittadini, da settimane, campeggiano pubblicità del Casino’ di Sanremo che, caratterizzati da slot machine, invitano i cittadini al gioco d’azzardo, nello specifico alle slot machine;
-che, inoltre, i pannelli di schermatura dell’intervento pubblico in corso a Borgo Marina sono caratterizzati sostanzialmente da pubblicità alla Città di Sanremo ed al suo Casinò, riportando, oltre al nome della Città di Sanremo in grande evidenza, rappresentazioni di slot machine sorridenti che erogano monete d’oro ad un giocatore felice, nonché una roulette;
-che si ritiene bizzarro che la Città di Imperia, con proprie risorse, pubblicizzi un’altra Città vicina, se non nell’ambito di un auspicabile partenariato ed in regime di reciprocità, salvo errore non esistente;
-che, in ogni caso, la tipologia di rappresentazione, molto suggestiva in particolare verso i più giovani, deve ritenersi gravemente diseducativa, in quanto suscettibile di generare l’idea del gioco d’azzardo come fonte di grande gioia oltre che di facili guadagni;
CHIEDE
-per quale motivo l’Amministrazione continui a consentire, nonostante la delibera approvata, pubblicità al gioco delle slot machine;
-per quale motivo l’Amministrazione abbia scelto di collocare sui pannelli sopra citati la pubblicità alla Città di Sanremo ed al suo Casinò;
-se e quale sia il corrispettivo versato dal Comune di Sanremo o dal Casinò di Sanremo per tale pubblicità, da chi sia stato percepito e se sia stata corrisposta la relativa imposta comunale.
Imperia, 27.3.2014
Giuseppe Fossati