Home, Pallanuoto, Sport — 8 maggio 2018 alle 11:14

PALLANUOTO UNDER 20: SCONFITTA 23-4 PER LA RARI NANTES IMPERIA CONTRO IL LAVANGA

Una Rari falcidiata dalle assenze, tra impegni scolastici ed infortuni, cede in casa al fortissimo Lavagna per 4-23

di Redazione

pallanuoto

Una Rari falcidiata dalle assenze, tra impegni scolastici ed infortuni, cede in casa al fortissimo Lavagna per 4-23. Un impegno che si presentava molto difficile già sulla carta dato che gli ospiti, al momento secondi in classifica, sono tra i favoriti per la vittoria del torneo nazionale ed annoverano l’attacco più prolifico del girone.

Pallanuoto under 20: la partita della Rari Nantes Imperia contro il Lavagna

I giallorossi, subito, avevano messo la testa avanti con la doppietta di Raffaele Ramone, prima che la forza del Lavagna determinasse l’andamento della gara. Ed al tabellino dei gol si iscrivevano anche Mirabella e Kovacevic che riuscivano a battere il portiere Gabutti, autore di una buona prova.

TABELLINO

  • R.N.IMPERIA – LAVAGNA90 4-23
    (2-7; 1-6; 0-9; 1-1)
  • IMPERIA – Russo, Pedio, Merkaj R., Ramone 2, Merkaj E., Giostra, Kovacevic 1, Piskunov, Mirabella 1. All.: Gerbò
  • LAVAGNA – Gabutti cap., Lagomarsino 1, Luongo 1, Gastaldi, Pagliuso 2, Giambruno, Botto S. 10, Luce 4, Botto M., Gatti 2, Magistrini 2, Vario 1.
  • Superiorità Num.: Imperia 2/7 + un rigore parato; Lavagna 1/2

La seconda fase del campionato Under17 si è aperta, alla Cascione, con un pari tra la Rari Nantes Imperia e Rari Nantes Arenzano che dopo un match tiratissimo impattano 6-6.

Pallanuoto under 17: la partita della Rari Nantes Imperia contro Arenzano

I giallorossi di Gerbò però recriminano per un risultato che sta fin troppo stretto. Anzi, dopo un primo periodo dominato (con un rigore fallito da Kovacevic) sono i biancoverdi a passare in vantaggio, a pochi secondi dalla prima sirena. La Rari, però, mostrava i muscoli e si portava avanti con le doppiette di capitan Spano e del giovane Piskunov. A porte invertite, la Rari (nonostante l’importante assenza dello squalificato Merkaj) continuava a premere: tra i due gol arenzanesi si inseriva la firma di Kovacevic ed il rigore parato da DiFini. Ancora Kovacevic portava sul +2 i suoi con un bel gol dalla distanza ma nel finale gli ospiti catturavano il pareggio con una palombella beffarda.

TABELLINO

  • R.N.IMPERIA – R.N.ARENZANO 6-6
    (0-1; 4-1; 1-2; 1-2)
  • IMPERIA – DiFini, Spano cap.2, Merkaj E., Sapino Cipriani, Kovacevic 2, Bracco, Staltari, Piskunov 2, Paganoni, Sapino, Grosso, Pario. All.: Gerbò
  • ARENZANO – Piccardo, Cedro 1, Carro 1, Olmo, Novara 1, Roba 1, Anselmo, Strazzeo 2, Sansone, Gistici, Corelli, Briano, Guercini.
  • Note: usciti per limite di falli Strazzeo e Cedro (A) nel quarto tempo. Superiorità Numeriche: Imperia 2/8 + un rigore fallito, Arenzano 0/1 + un rigore fallito
 
 
 
POPUPOKLANT