Golfo Dianese, Home — 10 maggio 2018 alle 11:13

CRISI IDRICA NEL GOLFO DIANESE: I SINDACI PENSANO A DUE BY-PASS ALL’ACQUEDOTTO PER SCONGIURARE I BLACKOUT ESTIVI

Tale proposta è stata affrontata nuovamente attorno a un tavolo in Provincia alla presenza del presidente Fabio Natta e dei vertici di Rivieracqua.

di Redazione

32187718_10214307787382507_3650802422999154688_n

Potrebbe essere l’ultima estate con intere giornate senz’acqua nel golfo dianese. Dalla riunione del Politeama dianese del 4 maggio scorso nella quale hanno partecipato tutti i 7 sindaci del golfo dianese qualcosa sembra essersi sbloccato, almeno nelle intenzioni, per quanto riguarda il problema di approvvigionamento idrico nei mesi estivi.

Un doppio By-pass per assicurarsi l’acqua malgrado le rotture dell’acquedotto Roja.

Da anni, infatti, si verificano numerose rotture nell’acquedotto Roja in particolar modo nel tratta tra Calata Cuneo e l’incompiuta causando blackout idrici per molte ore alla popolazione dianese. La soluzione prospettata dal sindaco di Diano Marina Giacomo Chiappori in collaborazione con Rivieracqua è quella di realizzare un doppio by-pass, uno legato al Roja e l’altro all’andorese (acquedotto San Lazzaro), passando sotto il sedime ferroviario ormai in disuso.

Tale proposta è stata affrontata nuovamente attorno a un tavolo in Provincia alla presenza del presidente Fabio Natta e dei vertici di Rivieracqua.Tale proposta è stata affrontata nuovamente attorno a un tavolo in Provincia alla presenza del presidente Fabio Natta e dei vertici di Rivieracqua. 

 

 
 
 
POPUPOKLANT