Home, Politica — 2 aprile 2014 alle 15:32

TEATRI STORICI DELLA LIGURIA. MARCO SCAJOLA
IN REGIONE CHIEDE UN COSTANTE MONITORAGGIO

Il consigliere regionale di Forza Italia: “Credo che siano state utilizzate
molte risorse ma non sempre è stato ottenuto un significativo risultato”

di Redazione

Marco Scajola quadrata

Questa mattina è stato discusso in Consiglio Regionale, dietro proposta del Consigliere regionale di Forza Italia Marco Scajola, un documento riguardante il progetto dei teatri storici in Liguria e il funzionamento della Fondazione regionale per la Cultura e lo Spettacolo. Spiega l’esponente di Forza Italia: “La Liguria è un territorio che da un punto di vista culturale propone realtà significative ed importante per il Turismo. I teatri presenti in diverse località della Liguria rappresentano un significativo riferimento e sono il frutto di un grande lavoro fatto dai Comuni che li ospitano. In questi ultimi anni la Giunta regionale non è sempre stata in grado di sfruttare questa rete, di valorizzarla, promuoverla ottenendo così un importante ritorno di tipo turistico e commerciale”.

Attraverso il mio intervento – continua il consigliere regionale di Forza Italia – ho voluto affrontare nel dettaglio quelli che sono i costi che la Fondazione regionale per la Cultura e lo Spettacolo sostiene e quali risultati abbiano portato in questi ultimi anni le persone ed i consulenti coinvolti da questo Ente. Credo che siano state utilizzate molte risorse ma non sempre è stato ottenuto un significativo risultato. Nel caso specifico infatti per finanziare il progetto dei teatri sono stati impegnati 102 mila euro provenienti dalla Fondazione San Paolo, ogni comune interessato ha stanziato poco più di 4000 mila euro ed inoltre la regione contribuirà per circa 30 mila euro. Sono cifre importanti che devono essere ben monitorate e ci deve essere un chiaro ritorno in termini di risultato”.

In ottica di trasparenza inoltre ho sottolineato, visto che la Liguria ha molte persone competenti in questo ambito, la necessità che le consulenze siano affidate attraverso criteri chiari e precisi per tutti e non si rischi di coinvolgere sempre e solo le solite persone. Su questo tema ho chiesto all’Assessore Berlangeri di riferire tra alcuni mesi in Consiglio regionale per avere costantemente monitorata la situazione stessa e i risultati traguardati“, conclude Marco Scajola.