Attualità, Home, PROCESSO "LA SVOLTA" — 3 aprile 2014 alle 10:41

“LA SVOLTA” – DICHIARAZIONI DI PRESTILEO: “CIVITAS ERA UNA SORTA DI BRACCIO OPERATIVO DEL COMUNE”

Interviene durante il processo Marco Prestileo con alcune dichiarazioni spontanee: ” Vorrei parlare in merito all Civitas sugli appalti”

di Selena Marvaldi

PROCESSO LA SVOLTA  (204)

Imperia – Nuova udienza questa mattina del processo anti ‘ndrangheta “La Svolta” che non inizia in modo classico. Interviene infatti  Marco Prestileo con alcune dichiarazioni spontanee: ” Vorrei parlare in merito all Civitas sugli appalti. Vorrei parlare di quando sono stato nominato direttore generale nel 2007. Fra i miei compiti c’era quello di gestire il patrimonio pubblico. Per far questo, già nelle linee programmate era prevista la costituzione di una società strumentale. Eravamo io e il dottor Maccapane con l’aiuto del dottor Bosio. La società aveva due obiettivi principali: la creazione dei parcheggi e la gestione del patrimonio pubblico. E’ stata costituita con 10.000 euro di capitale sociale versati in contanti dal Comune, era una società strumentale quindi non una ordinaria, era un braccio operativo del Comune per capirci“.

Fatta questa società uno degli obiettivi era quello di realizzare i parcheggi – spiega Prestileo – e l’altra quella della manutenzione ordinaria e straordinaria del patrimonio pubblico. Quindi se noi andiamo a vedere tutti i lavori eseguiti dalla Civitas si sono smepre occupati di verde pubblico, strade e marciapiedi. Due sono state le eccezioni più una terza in itinere in cui la Civitas ha affiancato il Comune di Ventimiglia per due grandi opere pubbliche, il recupero del centro storico (abbiamo partecipato un bando e lo abbiamo vinto) e due ponti”.

Interrompe la dichiarazione però il pm Arena chiedendo al dottor Prestileo di concludere la sua dichiarazione che doveva essere una semplice precisazione.