Home, Imperia — 23 maggio 2018 alle 13:40

IMPERIA: POLIZIA MUNICIPALE NEL CAOS, AGENTI NON PAGATI PER IL “PROGETTO SICUREZZA”. ALL’APPELLO MANCANO CIRCA 30 MILA EURO/IL CASO

Il “Progetto Sicurezza” per l’estate 2018 sta per essere avviato, ma gli agenti della Polizia Municipale che hanno partecipato all’edizione 2017 non hanno ancora ricevuto il loro compenso.

di Redazione

progetto-sicurezza-imperia-polizia-munipale-agenti

Il “Progetto Sicurezza” per l’estate 2018 sta per essere avviato, ma gli agenti della Polizia Municipale che hanno partecipato all’edizione 2017 non hanno ancora ricevuto il loro compenso. È questa la situazione paradossale che si sta verificando tra il Comune e il comando imperiese e che sta generando malcontento tra i vigili.

Il Progetto Sicurezza, ecco di cosa si tratta

Da alcuni anni, ogni estate, a partire dal 1° giugno, il Comune stanzia una parte dei proventi relativi alle sanzioni erogate per violazione del Codice della Strada per rinforzare il corpo della Polizia locale e garantire controlli capillari durante la bella stagione.

L’adesione è facoltativa e, per invogliare gli agenti a prendere parte al progetto, sono previsti incentivi a seconda degli obiettivi raggiunti.

In particolare, lo scorso anno sono stati stanziati circa 38 mila euro per intensificare il controllo della velocità, il controllo dell’uso di telefoni o cuffie sonore durante la guida e il controllo della vendita/somministrazione di bevande alcoliche ai minori.

Nel 2017 sono stati 15 gli agenti che hanno deciso di partecipare, quindi circa la metà del corpo di polizia. Questo ha permesso di avere una pattuglia in più per ogni turno.

Il termine del progetto dell’anno 2017

Il progetto, terminato il 31 dicembre 2017, ha fruttato alle casse del Comune circa 90 mila euro. In totale, agli agenti di Polizia Municipale spetterebbero 30 mila euro dei 38 totali stanziati, un importo calcolato in base al raggiungimento degli obiettivi previsti dal progetto. Il problema, però, è che ad oggi, proprio a ridosso dell’avvio del nuovo progetto (per il quale sono già stati previsti ulteriori fondi), gli agenti che hanno aderito lo scorso anno non hanno ancora ricevuto il loro compenso.

I malumori tra gli agenti di Polizia Municipale

I ritardi nei pagamenti hanno generato malumore nel corpo imperiese e, di conseguenza, molti agenti avrebbero già espresso l’intenzione di non aderire al “progetto sicurezza” per il 2018. Questo significa che il Comune rischia di trovarsi con un numero di vigili ridotto per la stagione estiva 2018 (considerando anche il fatto che l’amministrazione Capacci ha già tagliato il numero di vigili stagionali, da 6 a 3). periodo in cui si rivelano spesso necessari maggiori controlli e ulteriore sicurezza. 

ImperiaPost ha contattato il sindaco Carlo Capacci e il vice sindaco Guido Abbo

ImperiaPost ha contattato sia il sindaco Carlo Capacci sia il vice sindaco Guido Abbo e nessuno dei due si è detto a conoscenza di questi ritardi nei pagamenti.