Elezioni comunali 2018, Home — 1 giugno 2018 alle 17:49

ELEZIONI IMPERIA 2018: CONFERENZA STAMPA CLAUDIO SCAJOLA, AREA APERTA REPLICA ALLE ACCUSE DEL COMITATO PER LANTERI SINDACO. “MISTIFICARE LA REALTÀ NON È ACCETTABILE”

Così la lista Area Aperta, a sostegno della candidatura a sindaco di Claudio Scajola, in merito alle dichiarazioni del Comitato per Lanteri Sindaco

di Redazione

area-aperta-elezioni-claudio-scajola-luca-lanteri

“Leggiamo un comunicato del Comitato per Lanteri Sindaco che, francamente, risulta sconnesso dalla realtà ed incomprensibile, alla luce della conferenza stampa, assolutamente pacata e corretta, nei toni e nei contenuti, tenuta oggi dal Candidato Sindaco Claudio Scajola - Così la lista Area Aperta, a sostegno della candidatura a sindaco di Claudio Scajola, in merito alle dichiarazioni del Comitato per Lanteri Sindaco.

La nota stampa di Area Aperta

“Nel comunicato dei sostenitori di Lanteri si parla insensatamente di attacchi ed insulti, addirittura ai famigliari.

Attacchi ed insulti che nessuno ha visto e sentito e che esistono solo nella fantasia degli autori del comunicato in questione. Poco informati o in mala fede. Comprendiamo che nelle fila dei nostri competitor si senta forte la paura di perdere, ma mistificare la realtà non è accettabile.

Claudio Scajola ha esposto il proprio programma e risposto alle domande dei giornalisti in modo tutt’altro che offensivo o minaccioso, men che mai, ovviamente, verso i suoi famigliari.

Non serve peraltro replicare nulla di specifico, la conferenza stampa è stata trasmessa in diretta fb ed è visibile on line; ciascuno può farsi la sua idea senza condizionamenti o patetiche mistificazioni di parte.

Il consiglio di Area Aperta è quindi, semplicemente, di ascoltarla tutti e tutta, in particolare le risposte alle domande ai giornalisti, per apprezzare il valore assoluto del candidato e la sua assoluta correttezza verso tutti.

Quanto al Comitato per Lanteri Sindaco, sempre più scomposto ed atterrito dalla imminente sconfitta, si rivolge un invito alla calma.

Non è in atto una guerra civile, come afferma l’On.Rixi, ma unicamente un confronto tra diversi modi di intendere la politica ed il rapporto con i cittadini, ai quali spetta la decisione finale. Uno vince, gli altri perdono e si preparano per la prossima volta. Tutto qui”.