Attualità, Home — 10 giugno 2018 alle 08:00

IMPERIA: VIVEVA IN CONDIZIONI DISUMANE E DETENEVA ILLEGALMENTE PROIETTILI DI FUCILE. 62ENNE SGOMBERATO DA CASA E DENUNCIATO DALLA POLIZIA MUNICIPALE/LE IMMAGINI

Viveva all’interno di un’abitazione nonostante un precedente ordine di sgombero imposto dalle autorità
e in casa deteneva illegalmente alcuni proiettili di fucile. Protagonista della vicenda un 62enne

di Redazione

polizia municipale 2

Viveva all’interno di un’abitazione nonostante un precedente ordine di sgombero imposto dalle autorità e in casa deteneva illegalmente alcuni proiettili di fucile.  Protagonista della vicenda un 62enne, denunciato dalla Polizia Municipale per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità e detenzione abusiva di armi.

I controlli dopo una segnalazione

Gli agenti di Polizia Municipale, affiancati dalla Squadra Volante della Questura di Imperia, sono intervenuti a seguito di una segnalazione che informava il Comando della possibile presenza di un fucile all’interno dell’abitazione di un 62enne già conosciuto alle forze dell’ordine.

Gli agenti, alla presenza del Comandante Aldo Bergaminelli e del suo vice, Angelo Arrigo, hanno eseguito un controllo all’interno dell’abitazione del 62enne, senza però trovare traccia del fucile. Tuttavia, gli agenti hanno riscontrato il mancato rispetto, da parte dell’inquilino, di un ordine di sgombero emesso dall’autorità per via delle condizioni igienico-sanitarie dell’abitazione ritenute insufficienti, e la presenza in casa di alcuni proiettili di fucile non utilizzati, detenuti illegalmente.

Per il 62enne, condotto presso gli uffici del Comando di Polizia Municipale di via Spontone a Imperia, sono scattate due denunce, una per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità e una per detenzione abusiva di armi.

Del 62enne, a seguito dello sgombero, si occuperanno ora i servizi sociali del Comune di Imperia.