Cultura e manifestazioni, Home — 12 giugno 2018 alle 09:16

IMPERIA: SUCCESSO ALLA SCUOLA PRIMARIA DI VIA DEGLI ULIVI PER I CONCORSI, LE MOSTRE E I TORNEI SPORTIVI, SVOLTI DURANTE L’ANNO

L’11 Giugno, per la festa di fine anno, si sono esibiti in canti e balli, durante lo spettacolo si sono alternati gli alunni di tutte le classi e sono stati coinvolti anche alcuni elementi della banda musicale Santa Cecilia di Pompeiana

di Redazione

bambini scuola via degli ulivi concorsi anno scolastico

Durante l’anno scolastico, ormai al termine, gli alunni della Primaria di Via Ulivi si sono impegnati in diversi concorsi, mostre e tornei sportivi, per alcuni dei quali hanno ottenuto dei premi.

  • Mostra dei Presepi di Diano Castello, premio di riconoscimento per la classe 4°;
  • Concorso dei Vigili del fuoco, primo premio per la classe 4°;
  • Bimboil, terzo premio nazionale per la classe 5°;
  • Partecipazione al torneo di pallavolo;
  • Partecipazione alla mostra “I migranti”, organizzata dal Comune di Imperia.

Ieri, per la festa di fine anno, si sono esibiti in canti e balli con gli alunni di tutte le classi ed anche alcuni elementi della banda musicale Santa Cecilia di Pompeiana. La festa è stata anche l’occasione per ammirare i murales dell’atrio realizzati dai bambini con il supporto degli insegnanti, di alcuni genitori e delle educatrici del doposcuola, durante l’anno scolastico.

Il progetto, che ha coinvolto sia gli alunni della Scuola Primaria, sia i piccoli di 5 anni della Scuola dell’Infanzia, ha preso avvio dall’idea di riqualificare i locali scolastici, rendendoli più confortevoli, ma con l’intento di coinvolgere genitori, educatori, insegnanti e alunni nella vita scolastica, rafforzando il senso comune di responsabilità educativa.

I ringraziamenti degli organizzatori

“Un ringraziamento al preside – evidenziano gli organizzatori - che ci ha permesso di concretizzare le nostre idee, alla nostra ‘super’ vicepreside e alla segretaria, sempre pronte ad ascoltare le nostre proposte, alle collaboratrici scolastiche sempre attente e presenti, ai genitori che si sono resi disponibili e in particolare a Raffaele che ha dato un contributo decisivo alla realizzazione del progetto”.