Home — 14 giugno 2018 alle 15:10

IMPERIA: “A LECCA”, PRESENTATA LA 6ª EDIZIONE DELLA RIVISTA CULTURALE DELL’ENTROTERRA. “RICOSTRUIAMO IL MOSAICO DELLA NOSTRA STORIA”/FOTO E VIDEO

È stata presentata oggi, giovedì 14 giugno, presso l’aula dei comuni della Provincia di Imperia, la quinta edizione della rivista culturale “A Lecca”, specializzata in servizi che riguardano la comunità e le tradizioni dell’entroterra

di Redazione

presentazione a lecca sesta edizione imperia

È stata presentata oggi, giovedì 14 giugno, presso l’aula dei comuni della Provincia di Imperia, la sesta edizione della rivista culturale “A Lecca”, specializzata in servizi che riguardano la comunità e le tradizioni dell’entroterra.

Il commento di Giacomina Ramoino, presidente dell’associazione

“La rivista è il momento più importante di tutte le attività che fa l‘associazione durante l’anno. Un associazione nata nel 2013 ad opera di volontari per la valorizzazione della cultura e degli aspetti precipui del territorio.

Si è deciso già a quel tempo di preparare annualmente una rivista dove raccogliere proprio una miscellanea di argomenti.

Siamo arrivati al 6° anno e quindi siamo soddisfatti della realizzazione di questa esperienza. L’attività dell’associazione non si limita alla pubblicazione della rivista che è il momento fondamentale dell’attività, ma si sviluppa attraverso una collaborazione con il territorio, con i comuni. I comuni sono i fondatori, assieme ai volontari dell’associazione. Gli 8 comuni della Valle Impero e della Valle Maro, con le associazioni sul territorio, le Proloco e le varie associazioni che sono distribuite lungo le due valli, con le varie attività economiche che fanno anche da sponsor alla rivista e spesso e volentieri collaboriamo anche con le scuole di Pontedassio e di Borgomaro, con i ragazzi sui temi specifici.

Altre attività che poi trovano riflesso anche negli articoli della rivista, sono la collaborazione biennale con il Gaslini, facciamo una serie di incontri negli 8 comuni, raccogliamo dei contributi che poi destiamo al Gaslini.

Nel 2017 il Gaslini ha fatto un progetto, con i nostri contributi, per i bambini, per il controllo dei bisogni dei bambini, per educarli e altre cose.

Un’altra attività biennale , che si ripeterà quest’anno a fine luglio, è una passeggiata a colle San Bartolomeo per conoscere il territorio e per vedere dall’alto le due valli, in un momento bellissimo in cui le nostre due valli si presentano nel loro splendore.

La premiazione del personaggio dell’anno, nel corso di questi anni abbiamo premiato Marialla Devia, Davide Massa, Giulia Emmolo e quest’anno sarà premiato il dottore neurologo del Gaslini, Carlo Gandolfo.

Attività diverse, molto impegnative , però entusiasmanti. Nel mese di settembre presenteremo dei libri di autori del territorio.

Altra manifestazione che facciamo da diversi anni è il concorso fotografico, il 30 nel frantoio Roccanegra ci sarà la premiazione del concorso fotografico nazionale in collaborazione con il circolo fotografico di Torria e invito tutti a partecipare a quest’altra manifestazione. La passeggiata a colle San Bartolomeo si realizzerà l’ultima domenica di luglio.

Ci dichiariamo soddisfatti per la partecipazione di tutta la valle alle nostre manifestazioni”.

Le conclusioni del presidente della Provincia Fabio Natta e membro dell’associazione “A Lecca”

“È una bella giornata perchè andiamo a presentare la sesta edizione di una rivista che ormai ha una dimensione che va al di la dei confini della valle Impero. Tanti anni fa c’è stata questa idea nel compianto professor Carlo Alassio che insieme all’attuale presidente Ina Ramoino, coinvolsero una serie di soggetti operanti nelle varie istituzioni e nel mondo del volontariato della Valle Impero , tra cui il sottoscritto, all’epoca vice sindaco del Comune di Cesio, per costruire questa idea che è diventata una rivista, che è diventata un’associazione che porta avanti una cultura e che vuole ricordarla a chi abita in questo territorio e spiegarla a chi ci viene a trovare da fuori.

Era importante e significativo dargli una valenza che andasse al di fuori dei confini della Valle Impero perchè sicuramente questa rivista per i riscontri che ha avuto in questi anni da lustro e da un motivo in più di farsi conoscere all’intero territorio provinciale.

Per me la soddisfazione di arrivare a questo traguardo è tripla, come sindaco di Cesio, come presidente della Provincia e come uno dei soci fondatori di questa associazione in cui si lavora davvero tutti insieme per portare avanti dei progetti culturali”.

Le dichiarazioni di Francesca Pallares, direttrice della rivista

“Non ci sono delle novità, la rivista che presentiamo oggi non è altro quello che era stato deciso già negli anni 2013, quando si era pensato di fare una rivista che comprendesse quelle che erano le notizie più importanti della valle. Novità come impostazioni della rivista non ce ne sono.

Ci sono delle novità per quanto riguarda quelli che sono i contenuti. In piccoli contenuti che apparentemente sono piccoli, in realtà sono dei tasselli che vanno a riempire poi il mosaico della storia , i costumi e tutte quelle cose che interessano la valle“.