Elezioni comunali 2018, Home — 18 giugno 2018 alle 09:47

ELEZIONI IMPERIA 2018: FRAZIONI, L’INTERVENTO DI SAVIOLI PER LUCA LANTERI SINDACO. “CI SONO MOLTI PROBLEMI, È NECESSARIA UNA VOCE DI BILANCIO”

Il consigliere comunale Alessandro Savioli candidato nella lista Progetto Imperia Lanteri Sindaco interviene sui problemi delle frazioni

di Redazione

alessandro savioli luca lanteri frazioni imperia

Il consigliere comunale Alessandro Savioli candidato nella lista Progetto Imperia Lanteri Sindaco interviene sui problemi delle frazioni.

I problemi delle frazioni: l’intervento del consigliere comunale Alessandro Savioli

“I problemi sono molti per i parcheggi bisogna cercare di ottimizzare tutti gli spazi per garantire un maggior numero di posti macchina, necessaria una più attenta cura dei cimiteri, per garantire una maggiore sicurezza penso ad installare telecamere in entrata ed in uscita, in passato si sono verificati molti furti nelle frazioni, poi ci sono i nostri tipici caruggi che devono essere valorizzati.

Una proposta potrebbe essere quella di creare un’apposita voce di bilancio, esclusiva per le frazioni, pescando una percentuale dagli oneri di urbanizzazione, altrimenti saranno sempre dimenticate, ed infine creare specifiche app sulle frazioni per incrementare la presenza turistica”.

Le priorità da affrontare per Luca Lanteri sono criticità e degrado:

Ci siamo resi conto parlando e verificando con i residenti che i problemi sono di diverso tipo ma riconducono al degrado, in particolare pulizia, decoro e sicurezza.

Per la sicurezza abbiamo proposto telecamere in ingresso e uscita dai borghi, per il decoro si è proposta più attenzione, vanno rivisti i cassonetti e vanno fatte multe a chi deposita rifiuti ingombranti. Ci vuole più severità e attenzione. Faremo dei progetti, richiederemo dei finanziamenti europei per cercare di rifarli questi borghi e renderli magnifici come meritano”.

Nel progetto di rilancio di Lanteri diverse idee per il turismo:

Abbiamo chiesto a tutti quelli che abbiamo incontrato di fare uno sforzo ulteriore e lanciare il cuore olte all’ostacolo con il nostro sostegno amministrativo e , di diventare imprenditori del territorio e rivitalizzare i borghi ristrutturando gli immobili, facendo delle attività turistiche, Albergo diffuso, B&B, agriturismi, strutture ricettive all’area aperta di qualità.

Se riusciamo a fare tutto questo diamo intanto una risposta all’occupazione, perché sono posti di lavoro e poi perché rendiamo belli i borghi. Nei borghi vogliamo anche fare delle manifestazioni turistiche e manifestazioni culturali. Quindi abbiamo chiesto alle associazioni, ai tanti amici, ai volontari che si danno tanto da fare, di fare ancora di più e che troveranno nel Comune un amico, pronti ad aiutarli nella loro attività. Grazie a tutti gli amici che animano i borghi.

Daremo così di riflesso intanto una risposta al l‘emergenza occupazione, perché nasceranno così posti di lavoro rendendo vivi i borghi. NE’ proprio nelle frazioni che vogliamo organizzare manifestazioni turistiche e manifestazioni culturali e sportive sostenendo quelle già esistenti baluardo delle nostre tradizioni e promuovendone di nuove. E’ solo l’inizio.

Ci rivolgeremo costantemente alle associazioni, ai tanti amici, ai volontari che si danno tanto da fare, di fare e che troveranno nel Comune un amico, pronti ad aiutarli nella loro attività. Cogliamo questa occasione per ringraziare tutte le persone che ad oggi permettono la sopravvivenza di queste realtà”.