Home, Politica — 7 aprile 2014 alle 15:45

BONUS FISCALE AI FRONTALIERI- LA SEN. DONATELLA ALBANO RISPONDE A ROBERTO PARODI DEL FAI

“Mi spiace – scrive la Albano – anche, e credo non solo a me, che Parodi continui a pensare di fare campagna elettorale denigrando ogni iniziativa pubblica di confronto e progetto per migliorare la fiscalità dei lavoratori frontalieri e pensando di arrogarsi il diritto di rappresentarli tutti”.

di Redazione

A destra Donatella Albano

A destra Donatella Albano


La Sen. Donatella Albano del Partito Democratico risponde alle accuse di Roberto Parodi del FAI (Frontalieri Autonomi Intemeli)in merito alle misure fiscali per i lavoratori frontalieri:

“Ancora una volta il sig. Parodi dimentica di dire che se quest’anno c’è il bonus fiscale di 6700 euro lo deve grazie al lavoro dei parlamentari del Partito Democratico, in particolare grazie a me e all’On.Tiziano Arlotti.
Ai posteri l’ardua sentenza, amo fare fatti e non parole, mi spiace che il sig. Parodi sperasse di ottenere il bonus grazie al lavoro del Sen. Maurizio Gasparri, da lui ripetutamente elogiato, purtroppo il bonus è un risultato del Partito Democratico.

Mi spiace anche, e credo non solo a me, che Parodi continui a pensare di fare campagna elettorale denigrando ogni iniziativa pubblica di confronto e progetto per migliorare la fiscalità dei lavoratori frontalieri e pensando di arrogarsi il diritto di rappresentarli tutti.

La riunione di sabato avrebbe dovuto chiarirgli ancora una volta le idee, perchè la maggioranza dei lavoratori frontalieri, a differenza del sig. Parodi, è interessata a sviluppare con i parlamentari nuove proposte eque e non a fare campagna elettorale per l’uno o per l’altro.
Ringrazio ancora il Pd ventimigliese e l’On.Tiziano Arlotti per aver continuato a lavorare in modo propositivo e concreto a favore dei lavoratori, questo mi interessa, il resto sono solo parole al vento e lasciano in tempo che trovano.”