Cronaca, Golfo Dianese, Home — 28 giugno 2018 alle 18:45

CERVO: PIZZICATO CON 26 GRAMMI DI MARIJUANA E 19 PASTICCHE DI ECSTASY, 20ENNE ARRESTATO DAI CARABINIERI

Il predetto spacciatore era in compagnia di altri due giovanissimi provenienti dalla Provincia di Cuneo per trascorrere un periodo di vacanze al mare nel dianese, i quali avevano poco prima acquistato complessivi 7 grammi di marijuana e mezza pastiglia di ecstasy

di Redazione

carabinieri cervo ciapà mdma arresto

Nell’ambito delle direttive impartite dal Comando Provinciale di Imperia e finalizzate ad intensificare l’azione di contrasto allo spaccio di stupefacenti, questa mattina i Carabinieri della Stazione di Diano Marina - nel corso di uno specifico servizio – hanno controllato diversi giovani all’interno della pineta di Parco del Ciapà a Cervo (IM).

Nella circostanza, un ragazzo ventenne di origini peruviane, ma residente nel Comune di Alassio, è stato trovato in possesso di 26 grammi di marijuana e 19 pasticche di ecstasy.

Per lui, la stagione estiva inizia con un soggiorno presso il carcere di Imperia.

Il predetto spacciatore era in compagnia di altri due giovanissimi provenienti dalla Provincia di Cuneo per trascorrere un periodo di vacanze al mare nel dianese, i quali avevano poco prima acquistato complessivi 7 grammi di marijuana e mezza pastiglia di ecstasy. Per entrambi è stata inoltrata la segnalazione alla Prefettura di Imperia quali assuntori di sostanze stupefacenti.

Dopo il sequestro di 23 pastiglie di rivotril - un potente psicofarmaco che, associato all’alcol, produce stati ipnotici e forte agitazione psico-fisica sfruttata per violentare le vittime, che al risveglio non ricordano più nulla – effettuato dai Carabinieri di Imperia soltanto due settimane fa, gli investigatori dell’Arma hanno individuato e colpito una piazza di spaccio anche nella turistica e solare cornice di Cervo, al fine di restituire il parco ai turisti ed agli abitanti del luogo, oltre che tutelare i giovani atteso che sostanze come quella descritta, ma anche l’MDMA – comunemente nota come ectasy, la droga delle discoteche e delle feste rave – possono provocare danni cerebrali anche con un uso sporadico, causando una degenerazione neuronale che può permanere per diversi anni, generando anche manifestazioni di aggressività, depressione, rischio di condotte di autolesionismo e, a volte, casi di infarti o emorragie cerebrali.