Attualità, Home, Politica — 10 aprile 2014 alle 18:28

APPALTO RIFIUTI. RUSSO (M5S) CONTRO LA GESTIONE CAPACCI: “ASPETTIAMO CHE ARRIVI IL COLERA?”

Russo: “Basta proclami passiamo ai fatti rivediamo le condizioni contrattuali e vedrete che esistono ampi margini di recesso per colpa della Tradeco”.

di Redazione

Antonio Russo

“Il Movimento 5 Stelle Imperia – scrive il capogruppo del M5S Antonio Russo – è dal mese di Settembre 2013 che denuncia, inascoltato , le gravi inadempienze prodotte sia dalla stazione appaltante, dal consorzio 35 comuni con Imperia Capofila che dalla Tradeco. Sono mesi che denunciamo in consiglio e all’opinione pubblica i danni che vengono arrecati ai cittadini. Ora, finalmente, anche la magistratura indaga e noi continuiamo la nostra battaglia A dicembre 2013 abbiamo presentato un esposto alla Corte dei Conti della Liguria per danno erariale procurato per il mancato raggiungimento della percentuale di raccolta differenziata prevista negli anni dal 2008 al 2012. Appena saranno certificati dalla Regione Liguria i dati relativi alla raccolta differenziata dell’anno 2013 e qualora tale percentuale risulterà non essere in linea con quanto previsto ( nel 2013 la % di RD ad Imperia è stata al di sotto del 30%)provvederemo ad integrare il nostro esposto presso la Corte dei Conti per danno erariale procurato anche da questa amministrazione nel 2013.

Questa amministrazione Sindaco Capacci ed assessore Podestà in testa, invece di gioire per il raggiungimento (tutto ancora da verificare ) a marzo 2014 del 31% di raccolta differenziata, dovrebbe seriamente valutare, visto anche le indagini in corso, l’opportunità di andare oltre questo appalto. Nel corso di questi nove mesi di attività la Tradeco si è dimostrata inaffidabile sotto tutti gli aspetti non rispettando ne il contratto ne i dipendenti e nemmeno i fornitori. Cosa dobbiamo ancora aspettare , che con il caldo arrivi anche il colera? oppure che ancora una volta sia la magistratura a togliere le castagne dal fuoco alla politica? Amministrare vuol dire assumersi le responsabilità, vuol dire fare delle scelte.

Non basta ricordarci in ogni occasione (in modo ridicolo) , anche in sede di consiglio comunale , che avete vinto. Oramai la campagna elettorale è terminata, pardon quasi terminata per qualcuno, (vedi presidente del consiglio) e sempre tempo di campagna elettorale.
Basta proclami passiamo ai fatti rivediamo le condizioni contrattuali e vedrete che esistono ampi margini di recesso per colpa (della Tradeco)Se non siete in grado di trovarli ci siamo noi che provvederemo gratuitamente a rendervi edotti, conosciamo questo contratto in ogni parte.Vi ricordiamo che ogni giorno i cittadini pagano penali su penali per i vostri ritardi e siatene certi che di tutto ciò sarete chiamati a risponderne personalmente.”