Home, Imperia — 22 luglio 2018 alle 18:26

IMPERIA: DIVIETO BALNEAZIONE BORGO PRINO, DE BONIS (PD) PUNGE L’ASSESSORE ONEGLIO. “COS’E’ QUESTO MUTISMO? DIMOSTRA CHE LE SUE ERANO SOLO CRITICHE POLITICHE”/IL CASO

L’ex assessore all’ambiente De Bonis punge il neo assessore Gianmarco Oneglio con un post su facebook nel quale lo
critica per il suo silenzio, nelle vesti di presidente regionale della Fiba, in merito al divieto di balneazione a Borgo Prino

di Redazione

de bonis vs oneglio borgo prino

L’ex assessore all’ambiente Giuseppe De Bonis (Pd) punge il neo assessore Gianmarco Oneglio con un post su facebook nel quale lo critica per il suo silenzio, nelle vesti di presidente regionale della Fiba, Federazione Italiana Balneari, in merito al divieto di balneazione a Borgo Prino in vigore ormai da due settimane. 

Che cosa è questo mutismo dell’associazione e soprattutto del suo responsabile Gianmarco Oneglio, che fino agli anni scorsi non perdeva occasione per difendere la categoria, facendo anche denunce pubbliche per una pigna di una doccia comunale che aveva un pò di muffa? scrive De Bonis, sollevando anche una presunta incompatibilità tra il ruolo di assessore della Giunta Scajola e di presidente regionale della Fiba.

Il post critico di De Bonis

“Il 30 marzo 2017 accadeva questo

GIANMARCO ONEGLIO ELETTO PRESIDENTE REGIONALE DI FIBA CONFESERCENTI LIGURIA:”MI AUGURO DI ASSOLVERE AL MEGLIO QUESTO NUOVO RUOLO”

Dopo due settimane di estrema difficoltà per gli stabilimenti Balneari della zona Foce e del Prino a causa della dovuta ordinanza sindacale di divieto di balneazione, che cosa è questo mutismo dell’associazione e soprattutto del suo responsabile Gianmarco Oneglio, che fino agli anni scorsi non perdeva occasione per difendere la categoria, facendo anche denunce pubbliche per una pigna di una doccia comunale che aveva un Po di muffa, preoccupato per la salute pubblica, attaccando la precedente amministrazione, mentre ora sembra tutto taccia, sarà perché lui stesso oggi fa parte dell’attuale amministrazione? Non ravvisare anche voi che ci sia una sorta di incompatibilità. Forse questa situazione è la dimostrazione che troppo spesso le sue iniziative avessero una finalità politica sull’amministrazione precedente.

Sono sicuro che già da domani il neo Assessore e la sorella neo Consigliere, nei loro ruoli istituzionali, quindi di rappresentanti della città e di tutti gli imperiesi, sapranno mettere in campo tutte le azioni necessarie affinché le aziende/stabilimenti possano tornare a fare fatturato sfruttando il momento migliore dell’estate. Buon lavoro”.