IMPERIA: IL COMUNE “SILENZIA” L’ESTATE MUSICALE DEL BAR 11? IL SINDACO SCAJOLA REPLICA:”NESSUN OSTRACISMO, LE REGOLE SONO UGUALI PER TUTTI”

Home Imperia

L’amministrazione Scajola replica al caso delle richieste per la chiusura della via del Cantiere per le serate musicali del Bar 11.

Schermata 2018-08-04 alle 12.02.20

“La nostra è un’Amministrazione aperta a tutti e contro nessuno. Non c’è ostracismo nei confronti di alcuno”. Sono queste le parole del sindaco Claudio Scajola in riferimento al caso sollevato dalla titolare del Bar 11 Monica Tondelli, candidata alle scorse elezioni comunali nelle fila di “Imperia al Centro” a sostegno del candidato sindaco Guido Abbo, riguardo le richieste di autorizzazione per la chiusura al traffico di via del Cantiere per undici serate musicali per il mese di agosto e una a settembre.

Bar 11 e stop alla viabilità, le precisazioni dell’Amministrazione Comunale

“In riferimento all’articolo apparso ieri dal titolo “Il Comune silenzia l’estate musicale del Bar 11”, ritengo doverose alcune precisazioni. Nei giorni scorsi ha avuto luogo una riunione con parte della Giunta, durante la quale ho tracciato l’indirizzo generale che questa Amministrazione seguirà per decidere se concedere o meno lo stop alla viabilità in caso di eventi privati. Perché la risposta sia positiva, devono sussistere due condizioni: la richiesta deve essere presentata con l’anticipo necessario ad essere vagliata e deve riguardare eventi di particolare rilievo.

Venendo al caso della signora Monica Tondelli, nei giorni scorsi è pervenuta in Comune una richiesta di chiusura della viabilità per 11 serate nel mese di agosto per eventi organizzati dal Bar 11. A fronte di questa domanda, abbiamo negato l’autorizzazione per il 3 e 4 agosto per lo scarso preavviso e l’abbiamo, invece, concessa per il 7 e il 14, vista la circostanza dell’evento.

Per tutte le altre date, valgono le regole di cui sopra: la signora Tondelli dovrà presentare di volta in volta la richiesta di chiusura della strada con il dovuto anticipo, specificando il tipo di evento in programma. Diversamente, o in caso di autorizzazione negata, l’evento si svolgerà, come per tutti, nei limiti del proprio locale.

Questa linea di indirizzo ci appare del tutto di buon senso e tutt’altro che “apparentemente non motivata da alcuna motivazione logica”, come scritto nell’articolo in questione. Questa Amministrazione non ha intenzione di silenziare la musica, tant’è vero che ha concesso alla signora Tondelli le deroghe sul volume.

Noi vogliamo una città viva, lo ribadiamo. Ciò non significa che tutto sia dovuto a tutti e che ognuno possa fare ciò che vuole. Devono esserci regole chiare, uguali per tutti, che disciplinano questi aspetti. Diversamente, vorrebbe dire concedere la chiusura delle strade per qualsiasi evento privato, creando una situazione totalmente caotica.

Questo è quanto. La nostra è un’Amministrazione aperta a tutti e contro nessuno. Non c’è ostracismo nei confronti di alcuno. C’è una città che vuole rilanciarsi, con il contributo di tutti, ma dentro un quadro di regole precise”.

Segui Imperiapost anche su: