DOLCEDO: “PER LE VIE DEL BORGO”, DOMENICA 12 AGOSTO ALLA CHIESA PARROCCHIALE DI SAN TOMMASO IL CONCERTO “GIVE ME TWO”/IL PROGRAMMA

Entroterra Home

Domani a Dolcedo, alle 21,30, nella splendida cornice del sagrato della Chiesa Parrocchiale di San Tommaso, si svolgerà il sesto incontro della rassegna estiva “Per le vie del Borgo”, organizzata dall’Amministrazione Comunale.

36690248_10214155999126947_1429824587415158784_n

Domani a Dolcedo, alle 21,30, nella splendida cornice del sagrato della Chiesa Parrocchiale di San Tommaso, si svolgerà il sesto incontro della rassegna estiva “Per le vie del Borgo”, organizzata dall’Amministrazione Comunale.

I protagonisti saranno nomi ben conosciuti del panorama musicale Jazzistico internazionale. Infatti lo spettacolo dal titolo “Give me two” vedrà come protagonisti Rosario Bonaccorso al contrabbasso e Andrea Pozza al pianoforte.

Rosario Bonaccorso, cresciuto ad Imperia, con il suo stile molto comunicativo e un’originale spirito di improvvisazione che ne fanno uno dei contrabbassisti italiani più richiesti in Italia e all’estero, ha suonato con artisti americani ed europei del calibro di Elvin Jones, Billy Cobham Mark Turner, Aldo Romano, Tullio de Piscopo, Stefano Bollani, Joe Lovano, Naco, James Moody e molti altri.

Le sue collaborazioni con artisti italiani (il Quartetto di Stefano di Battista dal 1997 al 2007, i gruppi di Enrico Rava, il progetto Un Incontro in Jazz con Gino Paoli, Flavio Boltro e Roberto Gatto, fra gli altri, i gruppi di Eric Legnini, di Roberto Gatto, di Dado Moroni, di Francesco Cafiso) lo hanno portato all’estero più volte, da Parigi a New York, o addirittura a Tokyo e alla Statt Opera di Vienna, e a calcare i migliori palchi italiani, come la Scala di Milano e l’Auditorium della musica di Roma.

Andrea Pozza, genovese, Debutta al Louisiana Jazz Club di Genova a soli 13 anni ed è l’inizio di una intensa attività concertistica che gli darà l’opportunità di collaborare con grandi musicisti americani sia in clubs che in festivals in Italia e all’estero.

Si è diplomato al Conservatorio “Paganini” di Genova e dall’età di diciassette anni svolge attività concertistica nell’ambito della musica jazz in Italia e all’estero. Ha collaborato con Tullio de Piscopo, Dado Moroni, Steve Grossman. Ha suonato con grandi musicisti come Chet Baker, Lee Konitz, Bobby Watson e molti altri.

Segui Imperiapost anche su: