Home, Imperia — 28 agosto 2018 alle 13:34

IMPERIA: PISTA CICLABILE, L’AMMINISTRAZIONE SCAJOLA SI AFFIDA AI TECNICI BENIAMINI E MARVALDI. INCARICHI PER 40 MILA EURO/I DETTAGLI

Sono l’architetto Roberto Beniamini e l’ingegnere Marco Marvaldi i tecnici individuati
dall’amministrazione Scajola per collaborare alla progettazione esecutiva della pista ciclabile

di Redazione

Schermata 2018-08-28 alle 13.31.43

Sono l’architetto Roberto Beniamini e l’ingegnere Marco Marvaldi i tecnici individuati dall’amministrazione Scajola per collaborare alla progettazione esecutiva della pista ciclabile (progetto “Green Line - riconversione linea dismessa ferrovia e riqualificazione aree annesse” per il quale il Comune di Imperia ha ricevuto un contributo da 18 milioni di euro dal Governo Gentiloni, successivamente stoppato dal Governo Conte).

Il progetto esecutivo, lo ricordiamo, verrà redatto integralmente dal personale dei settori lavori pubblici, ambiente e urbanistica del Comune di Imperia. Gli incarichi esterni, invece, comprendono l’elaborazione di elaborati di dettaglio che richiedono professionalità e/o attrezzature non disponibili all’interno del Comune e in particolare:

  • prefigurazione architettonica d’insieme
  • integrazione architettonica degli elaborati
  • supporto al RUP per la supervisione ed il coordinamento della progettazione esecutiva
  • integrazione delle prestazioni specialistiche

Gli incarichi affidati a Beniamini e Marvaldi

Roberto Beniamini

Beniamini si occuperà della prefigurazione architettonica d’insieme, dell’integrazione architettonica degli elaborati, del supporto al RUP per la supervisione ed il coordinamento della progettazione esecutiva e dell’integrazione delle prestazioni specialistiche.

Il compenso è pari a 20.385,62 euro oltre il 4% di contributi e il 22% di IVA, con l’applicazione di un ribasso del 20%.

Beniamini, molto vicino a Claudio Scajola, era stato indicato anche come papabile assessore all’urbanistica. 

Marco Marvaldi

Marvaldi si occuperà della redazione di relazioni tecniche specialistiche, degli elaborati grafici, dei calcoli esecutivi delle strutture e del piano di manutenzione dell’intervento.

Il compenso è pari a 16.730 euro oltre il 4% di contributi e il 22% di IVA. con l’applicazione di un ribasso del 20%.