Entroterra, Home — 2 settembre 2018 alle 17:23

LUCINASCO: CONFERITA LA CITTADINANZA ONORARIA A GIANNI DE MORO E SIMONE GANDOLFO/LE IMMAGINI

Nel pomeriggio di ieri, sabato 1 settembre, Lucinasco ha conferito la cittadinanza onoraria a Gianni
De Moro e a Simone Gandolfo con un consiglio comunale straordinario molto partecipato dalla comunità

di Redazione

lucinasco cittadinanza onoraria

Nel pomeriggio di ieri, sabato 1 settembre, Lucinasco ha conferito la cittadinanza onoraria a Gianni De Moro e a Simone Gandolfo con un consiglio comunale straordinario molto partecipato dalla comunità.

Grande emozione per De Moro e Gandolfo

L’evento è avvenuto alla presenza dell Sig. Prefetto, Dr.ssa Silvana Tizzano, che ha rivolto un breve saluto, e con la partecipazione del Presidente del Consiglio Regionale Alessandro Piana, del consigliere Giovanni Barbagallo, del presidente della Provincia Fabio Natta e del Vicepresidente Luigino Dellerba. Erano altresì rappresentati tutti i comuni della valle Impero attraverso i propri sindaci o loro delegati. Qualificata la rappresentanza dell’Arma dei Carabinieri con la presenza del Comandate Provinciale Col. Andrea Mommo, presente anche una delegazione della Capitaneria di Porto di Imperia.

All’interno del Consiglio i due festeggiati hanno preso la parola, applauditi dai presenti, rimarcando, non senza emozione, il piacere del conferimento avuto.

Gianni De Moro ha brevemente ricostruito le storia del Centro Studi Lazzaro Acquarone, di cui è tuttora Direttore, che sotto tale direzione ha prodotto il complesso museale e i testi relativi alle vicende, non solo storiche, della comunità lucinaschese.

Simone Gandolfo ha commentato il conferimento della cittadinanza che, se da un lato comporta il riconoscimento di una identità che va curata e onorata , dall’altro non deve essere utilizzata come elemento di discriminazione nei confronti di chi è meno fortunato.

Dopo il Consiglio, l’esecuzione dell’inno nazionale ha contrassegnato il passaggio dalla fase celebrativa a quella più laica con il “Concerto per Lucinasco” dove il soprano Sara Cappellini Maggiore e il maestro Danilo Dellepiane, artisti di indubbio talento, hanno intrattenuto i numerosi presenti con vari brani di musica anche popolare.

Una visita guidata al complesso museale diffuso e un apprezzato rinfresco hanno concluso il pomeriggio.