Home, Imperia — 8 settembre 2018 alle 16:10

“WRITING DAYS IMPERIA”: OLTRE 100 STREET ARTIST DA TUTTA ITALIA ALL’OPERA A BORGO PRINO. “SOLE, MARE E GRAFFITI. COSA C’È DI MEGLIO?”/FOTO E VIDEO

È arrivata finalmente l’ora della giornata dedicata alla street art per decorare i muri degli argini esterni del torrente Prino di Imperia.

di Gaia Ammirati

writing-day-imperia-street-art-artist-graffiti-murales

È arrivata finalmente l’ora della giornata dedicata alla street art per decorare i muri degli argini esterni del torrente Prino di Imperia.

Oggi, sabato 8 settembre, e domani, domenica 9, dalle ore 10, oltre 100 di writers provenienti da tutta Italia sono all’opera in via Ballestra a Porto Maurizio per dare spazio all’estro e alla creatività. 

Omar Peruzzi

“Siamo un centinaio di persone provenienti da tutta Italia. Stiamo andando alla grande. La gente si sta divertendo e rilassando. Sole, graffiti e mare, cosa c’è di meglio? 

Il tema è assolutamente libero per non obbligare gli artisti. Lettering, figurativo o grafico a libera scelta. Oggi e domani saremo qui tutta la giornata.

Di solito è un evento biennale, per far vivere le opere il più possibile. Sarebbe bello se ci fossero più spazi. Bisognerebbe coniare “graffiti-turismo”, perché nonostante sia una manifestazione “alternativa” ha portato 300 persone che scoprono Imperia e vengono al mare”.

Alberto Armanni da Sestriere

“Sono qua perché mi piace molto l’idea di questa manifestazione, è un’iniziativa che non si propone molto nelle mie zone. Sono uno street artist e cerco di ampliare la mia visione artistica. Ho deciso di realizzare questa tipologia di “puppets” dei personaggi.

Questo è solo l’inizio, poi deciderò come continuare. Sto facendo questa tipologia di dipinto perché voglio trasferirmi in America a livello artistico e quindi necessito di un passaporto di artista. Finora ho sempre usato nickname, rimanendo fuori dalle mostre e non facendo mai comparire il mio nome. Ora invece la mia intenzione è di espormi e portare in giro la mia arte”.

Andrea da Milano

C’è una jam 650 metri di graffiti. Io e i miei soci ci stiamo dedicando a questo tratto tutto sul viola. La street art è una passione importante per noi e per questo abbiamo deciso di venire”.