Attualità, Home, PROCESSO "LA SVOLTA" — 16 aprile 2014 alle 16:37

LA SVOLTA. L’ESAME AL DOTTOR PRESTILEO: “CI SIAMO POSTI IL DUBBIO SE SI POTESSERO AFFIDARE DEI LAVORI ALLA MARVON”

Inizia nel pomeriggio l’esame al dottor Marco Prestileo: Civitas, Marvon e i suoi rapporti con l’ex Sindaco Scullino

di Selena Marvaldi

PROCESSO LA SVOLTA  (209)

Imperia – Inizia l’esame del dottor Prestileo con una domanda sul suo rapporto con Scullino: “Lo conosco dal 1994 inizialmente a livello puramente lavorativo, poi siamo diventati amici anche a livello di famiglie. Sono stato anche su mandatario alle elezioni regionali nel 2000″.

“Ho fatto politica nel Comune di Vallecrosia – racconta Prestileo – Nel 1999 mi sono candidato Sindaco con una lista civica, avendo perso ero a capo dell’opposizione poi è caduta l’amministrazione dopo un anno e mezzo. All’interno di Aiga sono stato nominato presidente del c.d.a., mi sono dimesso quando sono stato nominato direttore generale dell’amministrazione Scullino. Per quanto riguarda la cooperativa Intemilia l’ho costituita nel 1996, venne da me il signor Trucchi. Per Marvon invece, alla fine dell’anno 2005, venne da me il signor Omar Allavena, che conoscevo perchè era vigile urbano del comune di Vallecrosia, e mi ha chiesto informazioni sulla cooperativa sociale perchè aveva visto funzionare bene la Intemelia”.

Io, oltre a Allavena, ho una conoscenza superficiale con il signor Giuseppe Marcianò perchè appunto sono residente a Vallecrosia e il signor Marcianò ha sempre gestito un chiosco, ma giusto dei saluti. Non conosco Vincenzo Marcianò classe ’48, ci conoscevamo nel senso che ci salutavamo“.

Girando per Ventimiglia incontrare persone che mi chiedessero assunzioni non era così raro, la risposta era per tutti uguali, la domanda si fa al protocollo non la si dà a me“.

Vengono poi analizzate ed esaminate varie intercettazioni telefoniche, affrontate precedentemente dal Maresciallo Camplese in cui si parla di parcheggi e di voti: “L’unico collegamento che posso fare per queste intercettazioni riguarda il fatto che il Sindaco Scullino e l’igegner Cigna mi chiamarono per andare in una zona di Ventimiglia, con delle ex casemre occupate in modo abusivo da diverse famiglia e chiesero il mio aiuto per arrivare a una conclusione per questo conflitto tra il demanio e gli occupanti. In quell’occasione il Sindaco ci disse che in campagna elettorale insieme a Moio  avevano fatto la promessa elettorale per attribuire un singolo parcheggio privato”.

Si affronta poi l’argomento di Civitas: “Aveva un c.d.a. composto da tre persone, Maccapane, Bosio ed io – spiega il dottor Prestileo – Non ci sono debiti in Civtas, sempre da bilancio. C’è meno attivo” dichiara andando così in contrasto la dichiarazione in mattina del commercialista Musso e Amoretti che avevano dichiarato vi fossero problemi fiscali con la cooperativa.

La Civitas lavorava in velocità e per risparmiare noi eravamo convinti che il prezziario regionale delle opere pubbliche avesse dei prezzi fuori mercato, più alti di quelli praticabili, ma idirigenti comunali avevano timore in senso buono, nell’approvare questo prezziario per incappare in resistenze e reazioni da parte delle imprese e delle associazioni di categorie altre”.

L’articolo 125 disciplina le procedure negoziate e degli affidamenti dei lavori al di sotto dei 40.000 dove precisa che per lavori si può procedere all’affidamento diretto – risponde Prestileo incalzato dall’avvocato Moroni - In merito all’articolo 5, la norma era chiara, parlava di servizi non di lavori quindi ci eravamo posti il problema se il rifacimento del marciapiede che era un lavoro poteva rientrare nell’articolo 5  o no. Non trovammo nulla nè a sostegno della nostra tesi, nè contro. Il dottor Maccapani disse che si poteva fare, deliberammo seguendo l’opinione del più esperto. Non voglio scaricare nessuna responsabilità, io ho fatto le mie valutazioni, ma lui era sicuro. Io ho però avevo un dubbio e mi è rimasto”.

“Non mi sono praticamente mai occupato del mercato annonario, siamo nel 2008 – spiega il dottor Prestileo – Stavo facendo molte cose, ho sentito parlare del mercato perchè ho partecipato alla giunta in cui si è deciso per il restyling del mercato e poi, in conferenza dei dirigenti, si è parlato di questa pratica, ma personalmente di più non so.

 
 
 
FR_vetrine_3