Attualità, Home — 25 settembre 2018 alle 09:27

GIORNATA DEL PENSIONATO, COLDIRETTI LIGURIA RIUNISCE GLI STATI MAGGIORI. “FORTE MESSAGGIO DI COESIONE E DI FORZA”

540mila hanno più di 60 anni e di questi quasi 30mila sono alle soglie dei 90 e più di 700 sono gli over 100: ecco i numeri che hanno fatto guadagnare alla nostra Regione l’appellativo di “più Vecchia d’Italia”

di Redazione

PENSIONATI_LIGURIA

540mila hanno più di 60 anni e di questi quasi 30mila sono alle soglie dei 90 e più di 700 sono gli over 100: ecco i numeri che hanno fatto guadagnare alla nostra Regione l’appellativo di “più Vecchia d’Italia”, ma che in realtà riflette un modello demografico che caratterizzerà l’Europa del futuro, dove l’aspettativa di vita è destinata a crescere.

Lo rende noto Coldiretti Liguria su elaborazione dati ISTAT, in occasione dell’annuale Giornata Regionale del Pensionato Coldiretti dove, oltre a festeggiare questa importante figura per le famiglie e la società, ci sarà anche l’occasione per affrontare alcune tematiche legate al mondo degli anziani, risorsa insostituibile sia per essere custodi di storia e tradizione locale sia perché continuano, nonostante l’età, ad impegnarsi nel lavoro soprattutto nelle campagne e nel sociale.

Il Presidente Regionale dei Pensionati Angela Romaggi

“In Liguria- afferma il Presidente Regionale dei Pensionati Angela Romaggi – ci sono 32 mila pensionati coltivatori diretti: fra questi 16.509 sono quelli iscritti alla nostra Coldiretti, un numero notevole che è per noi motivo di grande soddisfazione ma anche di grandi responsabilità. Il nostro ruolo è quello di tutelare i pensionati del mondo autonomo, fornendo, anche tramite l’Azienda EPACA Coldiretti, servizi qualificati ed efficaci. L’essere capillarmente presenti sul territorio ci permette di rispondere tempestivamente ai bisogni dei nostri associati”.

Il Presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il Delegato Confederale Bruno Rivarossa

“L’incontro organizzato – affermano il Presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il Delegato Confederale Bruno Rivarossa – oltre a festeggiare i nostri pensionati vuole dare anche un forte messaggio di coesione e di forza in un momento di forte criticità venutasi a creare con il crollo del ponte Morandi: in questa giornata, non solo idealmente, levante e ponente saranno riuniti con la presenza dei Presidenti e i Consiglieri dei Pensionati delle quattro province unitamente a tutti gli Organi Sindacali della Coldiretti. Inoltre si sottolinea che è la prima volta rispetto alle epoche storiche che ci hanno preceduto, dove tante generazioni hanno la possibilità di convivere insieme: questo è un grande valore per la nostra società, dove immensi patrimoni di “valori e di sapere” possono essere trasferiti alle nuove generazioni, soprattutto nel settore dell’agricoltura, che costituisce in Liguria quel patrimonio di paesaggio, storia e tradizioni in grado di costituire una vera stagione di rilancio e sviluppo sostenibile di questa Regione dalla cultura millenaria”.

L’incontro sarà anche l’occasione per una visita al Museo della Mitilicoltura allestito nel Castello di Lerici, dove il curatore del Museo e Presidente dei Pensionati Coldiretti di La Spezia Angelo Majoli e storico punto di riferimento per tutti i mitilicoltori spezzini, accompagnerà i presenti per descrivere il settore dell’ Agricoltura del Mare.