Attualità, Home — 29 settembre 2018 alle 10:31

PSICOLOGIA MASCHILE IN AMORE

I luoghi comuni, quindi, li tiriamo fuori quando le spiegazioni e le certezze scarseggiano. Dobbiamo, allora, partire da un presupposto fondamentale: uomini e donne sono simili, più di quanto crediamo.

di Redazione

Psicologia-maschile

Psicologia maschile in amore: come capire gli uomini?

A volte li vediamo forti come titani e protettivi come cavalieri. Altre volte ci appaiono rudi, lontani anni luce dall’universo della dolcezza e della sensibilità. Parliamo, ovviamente, di loro: gli uomini. Tendenzialmente, siamo portate a considerarli molto diversi da noi: non è difficile, infatti, in alcuni casi, ricadere in osservazioni del tipo “Che ci vuoi fare, sono soltanto dei maschi”. Ma, a ben vedere, sappiamo come stanno realmente le cose. La psicologia maschile è intricata e tortuosa, al pari di quella femminile. Ne abbiamo parlato di un autore di un noto portale che tratta del mondo della seduzione maschile.

I luoghi comuni, quindi, li tiriamo fuori quando le spiegazioni e le certezze scarseggiano. Dobbiamo, allora, partire da un presupposto fondamentale: uomini e donne sono simili, più di quanto crediamo. In fin dei conti siamo persone e, in quanto tali, abbiamo gli stessi desideri: sentirci amati, compresi e rispettati; essere apprezzati per il nostro modo di essere e di agire. Anche se può sembrare che non abbiano cuore, gli uomini provano emozioni e sentimenti esattamente come le donne. Esiste un unico scarto e si chiama educazione. Le donne, infatti, sono normalmente abituate a rendere manifesto il loro mondo interiore. Gli uomini, invece, hanno più difficoltà nell’esternare quello che provano, soprattutto se fin dall’infanzia sono stati esortati a non farlo. Con il passare del tempo, però, questa diversità è divenuta sempre meno evidente e non è infrequente incontrare uomini capaci di mettere totalmente a nudo la propria emotività. In ogni caso, la domanda di fondo è questa: come capire la psicologia maschile?
Primo step è sicuramente l’eliminazione di tutti gli stereotipi, tipici della mentalità femminile. Possiamo individuare, poi, altri punti chiave da tenere bene a mente. Vediamoli, ora, più nel dettaglio.

1. Nessuno è perfetto

Il principe azzurro o Superman esistono solo nelle favole e nei fumetti. Quando ti relazioni con un uomo, non focalizzarti solo sulla sua condizione. Che sia un fabbro, un muratore o un ingegnere, davanti a te hai innanzitutto una persona con i suoi pregi, i suoi difetti e i suoi momenti no. Un uomo desidera colpirti essenzialmente per quello che è, non per ciò che è in grado di fare per te. Fai uno sforzo in più nel comprendere i suoi limiti e le sue debolezze: ricorda che nessuno è perfetto!

2. Impara a piacerti per piacere a lui

L’autostima e la fiducia in se stessi costituiscono la via migliore per stabilire una relazione di coppia felice e duratura. Se ti sottovaluti e vivi costantemente nel dubbio, riverserai sul tuo compagno o potenziale partner, tutta la tua negatività e finirai per apparirgli insostenibile ed ipercritica.

3. Dai credito al suo modo di esprimersi

Se non riesci a comprendere il modo di comunicare di un uomo, se ti sembra che non sia capace di lasciarsi andare, non abbandonarti a facili stereotipi (“È un maschio, che potevo aspettarmi?!”). Mostragli comprensione e voglia di conoscere la sua sfera emozionale. Cerca di stimolare la sua espressività, senza essere invadente.

4. No al controllo, si alla spontaneità

Comprendere un uomo, significa anche mettere da parte ogni smania di controllo e condividere con lui momenti ed esperienze all’insegna della leggerezza: una semplice chiacchierata o una passeggiata spazzeranno via tutte le ansie.

5. Anche gli uomini piangono

Non giudicare negativamente un uomo in lacrime: tutti cediamo a questo sfogo liberatorio, nei momenti complicati della vita. Un uomo che piange, non è un uomo debole, ma un uomo che decide di farti partecipe anche delle sue debolezze e quindi del suo essere più autentico.
Psicologia maschile: come capire se gli piaci 

Addentriamoci, adesso, nel campo dell’espressività maschile. Capire se piaci ad un uomo, che magari hai appena conosciuto e trovi interessante, non è affatto un’impresa impossibile. È sufficiente prestare attenzione ad alcuni dettagli.

1. Occhi, mani e piedi

Il primo segnale di interesse è lo sguardo: se lui non cerca mai i tuoi occhi, se non lo sorprendi mai nell’atto di fissarti, le speranze sono davvero poche. Anche il ruolo e la posizione di altre parti del corpo sono profondamente rivelatori: se l’uomo che ti piace rivolge mani e piedi verso di te, l’attrazione è reciproca.

2. Gesti ripetuti

Se lui, in tua presenza, nell’arco di poco tempo, compie più volte gli stessi gesti (ad esempio sistema la sua cravatta o il collo della sua camicia), allora è fatta: è interessato a te e vuole mostrarsi a te con un aspetto impeccabile.

3. Tendenza all’autocelebrazione

Anche le parole possono avere un peso. In particolare, se l’uomo è attratto da te, inizierà a parlare molto di se stesso, specie in presenza di altri uomini. La tendenza all’autocelebrazione rientra nel naturale istinto competitivo degli uomini.

4. Contatto fisico

Lui usa spesso banali pretesti per avere un contatto fisico con te? Bene, anche questo è un inequivocabile indizio di interesse. Gesti semplici, come un’amichevole pacca sulla spalla, potrebbero essere pieni di significato.

5. Tendenza all’imitazione

Se l’uomo in questione cerca di fare le cose che fai tu (esattamente nel modo in cui lei fai tu) e inizia a coltivare i tuoi interessi e le tue passioni, allora i dubbi sono pochi: potrebbe veramente avere un debole per te.

Come conquistare e sedurre un uomo

Conquistare un uomo, può non essere cosa facile, soprattutto se la persona che ci piace è introversa o teme di farsi sopraffare dai sentimenti. Sei a caccia di consigli per far innamorare di te l’uomo dei tuoi sogni? Prova a mettere in atto queste semplici regole.

· Punta sul sorriso e sull’umorismo: i musi lunghi non sono gradevoli. Una persona che sorride, invece, trasmette subito positività. Dunque sorridi e ridi con l’uomo che ti fa battere il cuore: se saprai innescare affettuosi e scherzosi scambi di battute, lo avvicinerai ancora di più a te.
· Sii aperta ma non troppo: parliamo ora di tecniche di seduzione. Per affascinare il tuo lui, sii esplicita ma allo stesso tempo misteriosa. Manifesta il tuo interesse e cattura la sua attenzione attraverso messaggi subliminali.
· Regala presenza: fagli sentire che ci sei anche quando non siete insieme. Sorprendilo con una telefonata, un messaggio o anche una semplice frase provocante.
· Crea il contatto fisico: ricorda che la complicità passa anche per abbracci e carezze. Fai in modo che queste effusioni non manchino mai nei tuoi incontri con lui.
· E infine lasciati andare: se lui è già tuo, non smettere di conquistarlo! Valorizza il tuo corpo, sii conscia delle tue qualità e lasciati andare. Seduci il tuo uomo con giochi innocenti e sexy e alimenta insieme a lui il fuoco della passione, divertendovi senza freni.