Cultura e manifestazioni, Home — 28 settembre 2018 alle 16:14

IMPERIA: XXVI EDIZIONE DEL PREMIO “INCONTRI BEGEGNUNGEN”, L’ISTITUTO DI CULTURA ITALO-TEDESCO PREMIA LA DOTT.SSA SCHÄDLICH. “ESEMPIO DI CORAGGIO CIVILE”/L’APPUNTAMENTO

Si svolgerà sabato 29 settembre, presso l’Oratorio San Pietro, la XXVI edizione dell’incontro “Begegnungen” 2018, a cura dell’Istituto di Cultura Italo Tedesco (ICIT) di Imperia, con il patrocinio del Comune di Imperia.

di Redazione

Schermata 2018-09-27 alle 16.29.57

Si svolgerà sabato 29 settembre, presso l’Oratorio San Pietro, la XXVI edizione dell’incontro “Begegnungen” 2018,  a cura dell’Istituto di Cultura Italo Tedesco (ICIT) di Imperia, con il patrocinio del Comune di Imperia.

La premiazione dell’edizione 2018

Come ogni anno, durante la serata verrà consegnato il premio a una figura meritevole che rappresenti il legame tra la cultura italiana e quella tedesca. Ad essere premiata sabato sarà la dott.ssa Ulrike Schädlich, con la seguente motivazione: “nata e cresciuta nella Germania dell’Est, sfuggì dal regime comunista, rischiando la vita. Le viene pertanto consegnato il premio Incontri Begegnungen 2018 per il suo coraggio civile e per aver saputo trasmettere alle nuove generazioni il valore della libertà”.

A seguire, si svolgerà il Concerto dell’Open Orchestra, diretta dal maestro e compositore Marco Reghezza.

L’accoglienza sarà a cura degli studenti dell’Istituto Hanbury I.I.S. Ruffini.

Il commento del presidente del ICIT Stefania Modesti

“L‘Istituto di Cultura Italo – Tedesco, che presiedo da febbraio, è formato da membri molto attivi e attenti alla diffusione della lingua e della cultura tedesca. Da molti anni organizziamo la serata in cui l’Istituto premia una personalità italiana o tedesca, mantenendo una correlazione tra questi due mondi.

Quando premiamo una persona italiana è perché portano avanti il nostro messaggio, mentre se è tedesca allora deve avere relazioni molto forti con il ponente ligure.

Quest’anno premiamo la dottoressa Schädlich che lavora a Imperia ed è cresciuta nella Germania dell’Est, sfuggendo dal regime comunista. È un esempio di coraggio civile e trasmette il valore della libertà alle nuove generazioni. Il premio consiste in una scultura dell’artista Carin Grudda, di fama internazionale, che rappresenta un fiore azzurro. 

Dopo la premiazione ci sarà il concerto dell’Open Orchestra, diretta dal compositore Marco Reghezza e infine il buffet. L’accoglienza sarà ad opera di 10 studenti dell’ITT Hambury I.S.S. Ruffini“.