Cronaca, Home — 30 settembre 2018 alle 13:42

TRAGEDIA NEI BOSCHI DI APRICALE: È NATHAN LABOLANI IL 18ENNE UCCISO DAL COLPO DI FUCILE DI UN CACCIATORE/I DETTAGLI

Uno dei cacciatori, un 30enne di Perinaldo, avrebbe sentito il rumore di una possibile preda e, non sentendo risposte dopo il richiamo, avrebbe sparato almeno due colpi con una carabina calibro 300 Winchester Magnum, ferendo il 18enne alla schiena.

di Redazione

nathan-labolani-apricale-caccia-sparo-carabinieri

È Nathan Labolani di Apricale, il 18enne morto questa mattina nei boschi della zona, scambiato per una preda da un cacciatore.

Tragedia ad Apricale – La ricostruzione dei fatti

Secondo una prima ricostruzione, questa mattina Nathan stava passeggiando nei boschi di Apricale. Nello stesso momento, però, nella zona era in atto una battuta di caccia da parte di due squadre di Perinaldo e di Camporosso.

Uno dei cacciatori, un 30enne di Perinaldo, avrebbe sentito il rumore di una possibile preda e, non sentendo risposte dopo il richiamo, avrebbe sparato almeno due colpi con una carabina calibro 300 Winchester Magnum, ferendo il 18enne alla schiena.

Inutili i soccorsi – Indagano i Carabinieri

Sul posto sono immediatamente intervenuti i soccorsi, ambulanza, Vigili del Fuoco e Soccorso Alpino, ma al loro arrivo per il 18enne non c’era più nulla da fare. In un primo momento era stato richiesto l’intervento dell’elicottero, poi rientrato. Sul posto anche i Carabinieri per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti.