Home, Imperia — 17 aprile 2014 alle 20:03

IMPERIA. SEQUESTRO DEL NEGOZIO “EVE MILANO” SOTTO I PORTICI DI VIA BONFANTE. APERTA INCHIESTA PER BANCAROTTA FRAUDOLENTA/I PARTICOLARI

L’inchiesta è coordinata dal pm del Tribunale di Torino Ciro Santoriello che ha chiesto e ottenuto il sequestro preventivo
di nove punti vendita di capi di abbigliamento e un magazzino tra Piemonte, Liguria, Lombardia e Valle d’Aosta

di Redazione

10010584_10203752838160776_8189867034034980597_o1

Emergono nuovi particolari in merito al sequestro del negozio di abbigliamento Eve Milano sotto i portici di via Bonfante. Una nota dell’agenzia AdnKronos, infatti, recita che l’amministratore delegato della Tracks Retail Srl, società proprietaria del marchio Eve Milano, “ha trasferito, con una cessione di ramo d’azienda, tutti gli asset economicamente rilevanti ad un’altra impresa, la MGF S.r.l., allo stesso riconducibile e da poco costituita, lasciando la vecchia azienda con un passivo di circa sei milioni di euro, abbandonandola alle procedure concorsuali.

Per questo motivo l’uomo, residente in Svizzera e al momento irreperibile, è indagato per bancarotta fraudolenta dalla Procura della Repubblica di Torino. L’inchiesta, che vede altri due indagati, è coordinata dal Pm Ciro Santoriello che, si legge ancora sulla nota dell’agenzia AdnKronos, ha chiesto e ottenuto dal Gip “il sequestro preventivo di nove punti vendita di capi di abbigliamento e un magazzino tra Piemonte, Liguria, Lombardia e Valle d’Aosta. Secondo le indagini l’ad della Tracks Retail S.r.l., che fino al 2011 aveva un volume d’affari di poco superiore a dieci milioni di euro”. Tra i nove negozi, ovviamente, c’è anche quello di via Bonfante a Imperia.

La chiusura dei nove punti vendita ha lasciato a casa decine di dipendenti che hanno sfogato tutta la propria delusione sul forum del sito internet www.alfemminile.com.