SCASSINÒ LA PORTA DI UN BAR, RUBANDO L’INCASSO CON LA COMPLICITÀ DI UN MINORENNE. 21ENNE CONDANNATO A 3 MESI DI CARCERE/LA SENTENZA

Attualità Home

Grazie anche alla mediazione dell’avvocato Lombardi, il 21enne ha ottenuto la remissione della querela dalla parte offesa, fatto che ha permesso la riduzione della pena.

furto-processo-avvocato-imperia-tribunale

Tre mesi e sedici giorni di carcere e risarcimento del danno subito. È questa la sentenza pronuncia oggi in Tribunale a Imperia dal giudice monocratico Marta Maria Bossi, nell’ambito del processo che vedeva sul banco degli imputati A.G., 21enne, difeso dall’avvocato Sandro Lombardi del foro di Imperia, accusato di furto.

Grazie anche alla mediazione dell’avvocato Lombardi, il 21enne ha ottenuto la remissione della querela dalla parte offesa, fatto che ha permesso la riduzione della pena.

L’accusa di furto

Nel dettaglio, il 21enne era finito a processo con l’accusa di essere responsabile del furto commesso ai danni di un esercizio commerciale presente sulla pista ciclabile.

I fatti risalgono all’aprile 2016. Secondo l’accusa, A.G. si sarebbe introdotto all’interno del locale tramite l’effrazione di una porta laterale, insieme a un minorenne. I due si sarebbero quindi impossessati del registratore di cassa, contente l’importo di 830 euro, e di alcune schede elettroniche.

 

Segui Imperiapost anche su: