Attualità, Home, Politica — 5 ottobre 2013 alle 09:42

UNA GALLERIA D’ARTE PER FAR TORNARE A VIVERE VIA VIEUSSEX AD ONEGLIA, LA PROPOSTA/PROGETTO DEL CONSIGLIERE ROBERTO SALUZZO

È un progetto tanto ambizioso quanto necessario quello presentato ieri dal consigliere comunale Roberto Saluzzo (Imperia Cambia). Si tratta dalla valorizzazione/riqualificazione di via Vieusseux e del sottopasso che da piazza Rossini porta sul retro della banca Carige/giardini Toscanini. Una valorizzazione che avrà un costo molto limitato assicura il consigliere e che potrebbe portare grandi benefici ai commercianti della zona oltre […]

di Gabriele Piccardo
saluzzo Calvi

Da sinistra: Enrico Calvi (ristorante Cacciatori) e Roberto Saluzzo

È un progetto tanto ambizioso quanto necessario quello presentato ieri dal consigliere comunale Roberto Saluzzo (Imperia Cambia). Si tratta dalla valorizzazione/riqualificazione di via Vieusseux e del sottopasso che da piazza Rossini porta sul retro della banca Carige/giardini Toscanini. Una valorizzazione che avrà un costo molto limitato assicura il consigliere e che potrebbe portare grandi benefici ai commercianti della zona oltre al favorire l’espressione dei molti artisti imperiesi che hanno difficoltà a trovare uno spazio per esprimersi. Il progetto, che ha trovato il nulla osta dell’assessore ai lavori pubblici Zagarella e di quello all’arredo urbano Parodi, prevede una sorta di percorso che da via Bonfante prosegue in via Vieusseux per poi scendere nel sottopasso ed arrivare sino ai giardini Toscanini. Per una volta anche i commercianti della zona sembrano entusiasti della possibilità di rivalorizzare la zona senza troppi disagi. In un secondo momento sarà interessata dal progetto anche via Berio.

“Lo scopo del progetto – spiega Saluzzo – oltre a quello di riqualificare la zona è quello di fondere insieme creatività e territorio in un percorso artistico che valorizzi il luogo e le tradizioni. La prima sperimentazione potrebbe già avvenire tra un mese in occasione di Olioliva con la creazione di un percorso del gusto. La “galleria culturale” potrà ospitare rappresentazioni teatrali e musicali, mostre di pittori e scultori, fiere, mercatini e molto altro ancora”.