Caos raccolta rifiuti: sit in di protesta in Comune a Pontedassio. Nel mirino i contratti di lavoro /Foto e Video

Attualità Attualità Entroterra

La Cooperativa Proteo, subentrata nella gestione del servizio di raccolta rifiuti in Valle Impero e Valle Arroscia, ha comunicato che non intende assumere i lavoratori con il contratto di riferimento del settore, il Fise

Sit in di protesta questa mattina, in Comune a Pontedassio, da parte dei sindacalisti della Uil Trasporti, Luigi La Marca e Vincenzo Giacovelli, insieme a cinque lavoratori, per la decisione, da parte della Cooperativa Proteo, subentrata nella gestione del servizio di raccolta rifiuti in Valle Impero e Valle Arroscia, di non assumere i cinque operatori con il contratto di riferimento del settore, il Fise, ma con il contratto della cooperativa sociale.

In cinque lavoratori, in servizio in precedenza per le società Idealservice e Helix Ambiente, coprivano il servizio presso tutti i comuni di Valle Impero e Valle Arroscia tranne due, Chiusanico e Cesio, presso i quali opera l’Ata di Savona.

Sindacalisti e lavoratori hanno incontrato il segretario comunale Francesca Ghiglione per avere chiarimenti in merito alla decisione della Cooperativa.

Raccolta rifiuti, sit in di protesta in Comune a Pontedassio: sindacati preoccupati. “I lavoratori rischiano di perdere tutte le loro tutele”

“Siamo qui con il segretario comunale in quanto abbiamo ricevuto una lettera della Cooperativa subentrante, che ha intenzione di assumere i lavoratori non applicando il contratto di riferimento del settore, che è il Fise, ma applicando il contratto della cooperativa sociale, facendo perdere ai lavoratori tutte quelle tutele che oggi il contratto gli garantisce e allo stesso modo il passaggio diretto, immediato, a una futura azienda.

Noi siamo qua per dire che la legge 152 obbliga le aziende che si occupano di igiene ambientale ad applicare il contratto collettivo nazionale di lavoro di riferimento, che è il Fise Assoambiente.

Le cooperative hanno sottoscritto a livello nazionale il contratto Utilitalia e al limite possono applicare il contratto Utilitalia, ma non il contratto delle cooperative sociali. Chiederò anche un incontro al Prefetto per convocare un tavolo di trattativa per cercare di risolvere la situazione”.

Segui Imperiapost anche su: