Attualità, Cronaca, Home, Imperia, Politica — 9 ottobre 2013 alle 10:25

CASO “OTTAGONO”: Mattinata ad alta tensione tra l’amministrazione e i lavoratori della cooperativa. I sindacati: “Siamo al punto di partenza”

Attimi di tensione questa mattina davanti al Comune di Imperia prima dell’annunciato incontro tra i lavoratori della cooperativa “Ottagono” e l’amministrazione comunale. Dopo la mancata firma dell’accordo di lunedì scorso tra i sindacati e il Comune di Imperia, ente capofila per l’appalto dei rifiuti affidato alla Tra.De.Co. Spa, ieri le dichiarazioni dell’assessore all’ambiente Podestà hanno scatenato l’ira dei lavoratori: “Noi […]

di Redazione

image
Attimi di tensione questa mattina davanti al Comune di Imperia prima dell’annunciato incontro tra i lavoratori della cooperativa “Ottagono” e l’amministrazione comunale. Dopo la mancata firma dell’accordo di lunedì scorso tra i sindacati e il Comune di Imperia, ente capofila per l’appalto dei rifiuti affidato alla Tra.De.Co. Spa, ieri le dichiarazioni dell’assessore all’ambiente Podestà hanno scatenato l’ira dei lavoratori: “Noi non siamo la vostra controparte, non ci sarà nessuna firma” ha ribadito l’assessore.

Durissima la reazione dei sindacati che questa mattina, assieme ai lavoratori, si sono presentati sotto il Comune per chiedere che gli impegni presi vengano sottoscritti dalle autorità: “vogliono farci lavorare ma senza garanzie. Se fra un mese finiscono i voucher come facciamo?- protestano i lavoratori – Senza una firma noi non vogliamo iniziare a lavorare, chi ci da la garanzia che dall’oggi al domani non rimaniamo senza lavoro di nuovo?” . Il problema, infatti,sembrerebbe che iniziando a lavorare con i voucher, i lavoratori perderebbero la possibilità di ottenere la cassa integrazione che, nel caso di mancata continuità lavorativa, sarebbe invece un aiuto notevole per “la sopravvivenza”.

“Volete una firma o volete lavorare? – ha incalzato l’assessore Podestà – sto iniziando a perdere la pazienza ora mollo tutto”.

L’incontro è durato circa mezz’ora e all’uscita le parti rimangono ancora lontane dal trovare una reale soluzione.
“L’impegno c’è – ha commentato a caldo l’assessore Podestà – si tratta di trovare una soluzione che è stata individuata con un intervento del Comune e della Tra.De.Co. Spa. Dobbiamo trovare i termini ma sicuramente la questione si risolverà nel giro di pochi giorni”.

Di altro avviso i lavoratori e i sindacati: “Non è stato firmato l’accordo perché l’assessore su consiglio dell’ufficio legale del Comune ha preferito non siglarlo anche se non era vincolante. La sensazione è che si torni sempre al punto di partenza. Dopo una serie di incontri e di proposte da noi avanzate, oggi, non siamo arrivati neanche a firmare una pre-intesa”.

Mentre alcuni lavoratori dell’Ottagono annunciano di voler rimanere in Comune per protesta, l’assessore Podestà ha annunciato di aver convocato i responsabili della Tra.De.Co. per trovare una soluzione per garantire i posti di lavoro.
image