Attualità, Cronaca, Golfo Dianese, Imperia, Politica — 11 ottobre 2013 alle 07:36

TORNANO A MANIFESTARE I LAVORATORI DELL’OTTAGONO: ” PODESTÀ CI HA CONSIGLIATO DI TROVARCI UN BUON AVVOCATO”

Tornano nuovamente a manifestare sotto il Comune di Imperia i lavoratori della cooperativa “Ottagono”. Dopo quasi dieci giorni di “battaglia” e dopo numerose proposte e promesse da parte dell’amministrazione comunale, la situazione non sembra sbloccarsi. Il Comune di Imperia ha proposto ai manifestanti di lavorare temporaneamente, pagati attraverso voucher, ma i sindacati hanno rifiutato la proposta perché l’amministrazione non ha […]

di Gabriele Piccardo

OttagonoTornano nuovamente a manifestare sotto il Comune di Imperia i lavoratori della cooperativa “Ottagono”. Dopo quasi dieci giorni di “battaglia” e dopo numerose proposte e promesse da parte dell’amministrazione comunale, la situazione non sembra sbloccarsi. Il Comune di Imperia ha proposto ai manifestanti di lavorare temporaneamente, pagati attraverso voucher, ma i sindacati hanno rifiutato la proposta perché l’amministrazione non ha garantito l’occupazione dei lavoratori a lungo termine. I lavoratori, infatti, nel caso dovessero accettare i voucher verrebbero automaticamente licenziati e lasciati senza garanzie. Qualche giorno fa il Sindaco Carlo Capacci aveva annunciato di aver trovato una soluzione, ma la realtà delle cose sembra essere ben lontana.

“L’assessore Podestà ha consigliato di trovarci un buon avvocato – hanno detto i lavoratori – non è questo l’atteggiamento che ci aspettiamo da un assessore. Noi rimaniamo sotto il Comune sino a quando non avremo una risposta”

“Nonostante il Comune di Imperia non sia il comune appaltante, – ha detto il vice sindaco Giuseppe Zagarella – nonostante il pasticcio parta da lontano, c’è un problema e stiamo cercando di risolverlo. La Tra.De.Co. ha delle difficoltà di tipo giuridico. Stiamo lavorando su tutte le ipotesi, stiamo cercando una soluzione giuridicamente ed economicamente sostenibile. Abbiamo convocato i comuni interessati e la Tra.De.Co. Spa e ci impegneremo per trovare una soluzione”.