Consigli comunali, Home, Imperia, Politica — 18 ottobre 2013 alle 14:34

TUTTI I REDDITI DEI POLITICI IMPERIESI – IL PIÙ RICCO È L’AVVOCATO PAOLO RE, LORENZO LAGORIO AZIONISTA DELLA FIAT – IL DETTAGLIO

È il consigliere di Imperia Cambia Paolo Re il Paperon dei Paperoni del consiglio comunale imperiese con € 141.959,00 di reddito oltre a quote azionarie di società e numerose proprietà immobiliari tra Imperia e Milano. Degno di nota anche il reddito del capogruppo del “Laboratorio per Imperia” Diego Parodi che ha dichiarato ben €136.182,00. Oggi sono stati resi pubblici tutti i redditi […]

di Redazione

consiglio comunale (1)È il consigliere di Imperia Cambia Paolo Re il Paperon dei Paperoni del consiglio comunale imperiese con € 141.959,00 di reddito oltre a quote azionarie di società e numerose proprietà immobiliari tra Imperia e Milano. Degno di nota anche il reddito del capogruppo del “Laboratorio per Imperia” Diego Parodi che ha dichiarato ben 136.182,00. Oggi sono stati resi pubblici tutti i redditi dell’anno 2012 degli amministratori comunali dal sindaco agli assessori fino ai consiglieri comunali.

Numerose le sorprese che si possono trovare spulciando tra i redditi lordi al netto degli oneri deducibili e le proprietà possedute dai nostri amministratori. Ma iniziamo con ordine. L’assessore con il reddito più alto è Giuseppe De Bonis con € 84.053,00 dopo di lui Guido Abbo con € 66.232,00 anche se ha più proprietà immobiliari. Al terzo posto tra gli assessori si posiziona Enrica Fresia con € 56.267,00, al quarto posto troviamo il vice sindaco Giuseppe Zagarella con € 45.730,00 e dopo di lui c’è l’assessore Fabrizio Risso con € 31.047,00. L’assessore più “povero” è l’architetto Maria Teresa Parodi con € 15.322,00 seguita da Sara Serafini con € 20.535,00 e da Nicola Podestà € 30.233,00. Il presidente del consiglio Paolo Strescino ha dichiarato € 39.119,00.

Tra i medici consiglieri comunali troviamo al primo posto l’ex capogruppo del Pdl Antonello Ranise con € 98.592,00 seguito a ruota dal vice presidente del Consiglio Alessandro Casano (La Svolta) con € 97.019,22 e la mitica Ida Acquarone (Pdl) con € 90.020.

Tra gli avvocati a parte gli assessori Re e Risso che abbiamo già citato, troviamo Erminio Annoni (Pdl) con € 58.205, seguito da Piera Poillucci (Pdl) con € 48.545,00, Giuseppe Fossati (Imperia Riparte) con € 47.137,00, Oliviero Olivieri (Partito Democratico) con € 19.579,00 e Luca Falciola (Pdl) a zero euro.

Tra gli architetti (Fresia e Parodi Maria Teressa già citate) troviamo Roberto Saluzzo (Imperia Cambia) con 46.202,00, Fulvio Balestra (Imperia Cambia) con € 13.414,00, Fiorenzo Marino (Partito Democratico) con € 12.978,00 ed Ester D’Agostino € 1.714,00.

Il sindaco Carlo Capacci percepisce € 4.131,66 mensili lordi dal Comune e possiede n. 1 appartamento (100%) in Imperia, n. 2 appartamenti (50%) in Imperia, n. 1 garage (100%) in Imperia n. 2 garage (50%) in Imperia, n. 1 locale di sgombero (50%) in Imperia, n. 3 terreni (100%) n. 9 terreni (12,50%).

Possiede anche 34998 azioni della Società Uno Communications S.p.A (dove risulta tutt’ora amministratore delegato) e il 98% quote di partecipazione della società KC Industries S.r.l. Infine possiede anche uno motociclo tipo Yamaha MT 03.

Capacci ha speso ben € 51.236,31 per la campagna elettorale che lo ha portato alla vittoria nello scorso mese di giugno. Il sindaco ha dunque dichiarato un reddito di € 38.566,00.

La curiosità è l’amore per l’italianità di Lorenzo Lagorio (PD) che possiede numerose azioni della FIAT.

Per scoprire tutti i redditi clicca QUI…