Entroterra, Home — 18 ottobre 2013 alle 18:23

VILLETTE “ABUSIVE” A DOLCEDO – L’ASSESSORE REGIONALE ALL’URBANISTICA CASCINO: “Proponiamo un piano di urbanizzazione per mitigare un’urbanizzazione disordinata”

“Vi consiglio di accedere alle procedure di recupero paesistico ambientale messe in atto dalla Regione che saranno terminate entro la fine del 2014”. Sono state queste le parole dette dall’assessore regionale all’urbanistica Gabriele Cascino alle cinquantina di proprietari delle villette “abusive” presenti nel comprensorio di Dolcedo che hanno portato all’iscrizione, da parte della Procura della Repubblica di Imperia, nel registro […]

di Redazione
L'assessore regionale all'urbanistica Gabriele Cascino mentre spiega il piano

L’assessore regionale all’urbanistica Gabriele Cascino mentre spiega il piano

“Vi consiglio di accedere alle procedure di recupero paesistico ambientale messe in atto dalla Regione che saranno terminate entro la fine del 2014”. Sono state queste le parole dette dall’assessore regionale all’urbanistica Gabriele Cascino alle cinquantina di proprietari delle villette “abusive” presenti nel comprensorio di Dolcedo che hanno portato all’iscrizione, da parte della Procura della Repubblica di Imperia, nel registro degli indagati di 172 persone a vario titolo.

Si tratta della presunta lottizzazione abusiva che coinvolge oltre 80 fabbricati presenti nelle varie frazioni dal comune dell’entroterra imperiese. Le istanze di adesione al piano, che verranno valutate dagli uffici regionali, potranno essere presentate all’inizio del 2014 e garantiranno a coloro che ne avranno diritto di rientrare nelle nuove zone “urbanizzate” decretate dagli uffici regionali. I proprietari delle case dovranno necessariamente pagare i costi dell’ulteriore urbanizzazione che prevederà il nuovo piano.

Gli oneri di urbanizzazione già pagati saranno scontati dal maggior dovuto al Comune di Dolcedo che dovrà accollarsi l’onere di appaltare i lavori. Proprio sui lavori si sarebbe aperto uno spiraglio che permetterebbe di velocizzare l’iter, ovvero, affidare l’esecuzione dei lavori di urbanizzazione (strade, illuminazione, sottoservizi, etc) ai proprietari delle case facendoli eseguire da ditte private. L’assessore Cascino si è impegnato a verificare se fosse possibile modificare le convenzioni urbanistiche stipulate tra il Comune e i proprietari.