Home, Imperia — 21 ottobre 2013 alle 12:58

OFFICIATA LA SANTA MESSA IN OCCASIONE DEL 90° COMPLEANNO DELLA CITTÀ, POMERIGGIO IL CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO

Si è svolta, alla presenza delle autorità civili e militari presso la Chiesa di Cristo Re, la Santa Messa officiata da Monsignor Mario Oliveri e concelebrata dai Parroci della città in occasione del 90° anniversario della città di Imperia. “Sono novant’anni – ha commentato al microfono del tg3 il presidente della Provincia Luigi Sappa – che sanciscono un’unificazione che all’epoca fu […]

di Redazione

celebrazioni santa messa 21.10.2013Si è svolta, alla presenza delle autorità civili e militari presso la Chiesa di Cristo Re, la Santa Messa officiata da Monsignor Mario Oliveri e concelebrata dai Parroci della città in occasione del 90° anniversario della città di Imperia.

“Sono novant’anni – ha commentato al microfono del tg3 il presidente della Provincia Luigi Sappa – che sanciscono un’unificazione che all’epoca fu molto sofferta e che dopo novant’anni deve considerarsi ormai consolidata ma anche acquisita da tutti gli imperiesi. Oggi avremo il piacere di ascoltare chi, prima dell’unificazione, era onegliese e portorino quindi due testimonianze preziose che saranno a significare tutto il travagliato cammino per arrivare ad Imperia città unificante”.

“È un evento molto importante, – ha detto il sindaco Carlo Capacci – festeggiamo i novant’anni della città di Imperia, dispiace che capiti in un momento di grande crisi economica però noi ci stiamo dando da fare affinché l’amministrazione possa fare qualcosa di buono per questa città. Oggi ci concentriamo sull’evento e con piacere festeggiamo il compleanno della nostra amata città”.

Le celebrazioni riprenderanno alle ore 16 con l’apertura della seduta Ordinaria e Solenne di Consiglio Comunale con intervento della Camerata Musicale Ligure che eseguirà l’Inno degli Italiani (Mameli-Novaro) seguito dagli interventi del Presidente del Consiglio Comunale Paolo Strescino e del Sindaco Carlo Capacci. Successivamente le prolusioni del Cavaliere del lavoro Carlo Carli e Miro Genovese, prima di un altro momento musicale con la Camerata Musicale Ligure che eseguirà l’ouverture del Barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini. La seduta proseguirà con il dibattito che prevede gli interventi dei gruppi Consiliari e con il conferimento delle cittadinanze onorarie al poeta e scrittore Giuseppe Conte e al giornalista Cristiano Chiavegato. Il Consiglio Comunale sarà chiuso dalla Camerata Musicale Ligure che eseguirà “Libiamo nei lieti calici” dalla Traviata di Giuseppe Verdi.

Alle ore 21 il palcoscenico del Teatro Cavour (ingresso libero) ospiterà il concerto dalle tinte risorgimentali intitolato “Mazzini, la chitarra e l’opera” che vedrà protagonista nuovamente la Camerata Musicale Ligure e soprattutto la chitarra appartenuta a uno dei padri della Patria, Giuseppe Mazzini, concessa eccezionalmente dalla Soprintendenza e dal Museo del Risorgimento di Genova. A suonare lo storico strumento sarà il suo valorizzatore il Maestro José Scanu, nonché fondatore della Camerata Musicale Ligure. La Camerata composta da Giovanni Sardo al violino, Marco Moro flauto, Simone Mazzone chitarra e, appunto, José Scanu, eseguirà tre Ouverture di Rossini, brani verdiani e di Paganini e una prima assoluta, un brano scritto dallo stesso Giuseppe Mazzini: “Canto delle mandriane bernesi”.

 
 
 
FR_vetrine_3