Attualità, Home, Porto di Imperia — 26 ottobre 2013 alle 14:43

TRUFFA AI TITOLARI DEI POSTI BARCA – Caltagirone, Merlonghi e Foci a processo nel maggio prossimo

  Truffa contrattuale aggravata e continuata ai danni di alcuni titolari di posti barca. Nuovi guai giudiziari per l’ex patron di Acquamare srl Francesco Bellavista Caltagirone, Delia Merlonghi (ex amministratore della società) e il marito Enzo Foci. Il Pubblico Ministero Alessandro Bogliolo li ha citati a giudizio tramite decreto con l’accusa di truffa nei confronti di alcuni proprietari di posti […]

di Gabriele Piccardo

 

caltagirone merlonghi portoTruffa contrattuale aggravata e continuata ai danni di alcuni titolari di posti barca. Nuovi guai giudiziari per l’ex patron di Acquamare srl Francesco Bellavista Caltagirone, Delia Merlonghi (ex amministratore della società) e il marito Enzo Foci. Il Pubblico Ministero Alessandro Bogliolo li ha citati a giudizio tramite decreto con l’accusa di truffa nei confronti di alcuni proprietari di posti barca.

L’inchiesta, che ha portato al processo che si svolgerà nel maggio del prossimo anno, nasce da un esposto presentato dall’avvocato Renate Holzeisen di Bolzano, legale di Reinhold Würth proprietario dell’azienda leader mondiale nel campo utensili di carpenteria e ferramenta. Würth e un altro investitore avrebbero comprato posti barca per un importo complessivo di 14 milioni di euro. L’esposto interessava anche i rappresentanti di Comune di Imperia e Porto di Imperia Spa, definendo la truffa contrattuale continuata, dunque tutt’ora ancora in corso ma il P.M. Bogliolo avrebbe giudicato perseguibili penalmente soltanto le azioni dei tre esponenti di Acquamare.

© Riproduzione Riservata