Home, Politica — 8 novembre 2013 alle 19:41

IL CAPOGRUPPO DEL PD GIORGIO MONTANARI: “Il porto sia al 100% pubblico”

Il capogruppo del PD, Giorgio Montanari, ha specificato con un comunicato la posizione del partito sull’intricata situazione portuale imperiese: “Purtroppo non esistono soluzioni semplici a problemi complessi come quello del Porto, e la serie di scenari in cui la Porto di Imperia e il Comune potrebbero trovarsi a fare i conti sono molteplici e ad oggi prevedibili solo in parte. […]

di Selena Marvaldi

image

Il capogruppo del PD, Giorgio Montanari, ha specificato con un comunicato la posizione del partito sull’intricata situazione portuale imperiese: “Purtroppo non esistono soluzioni semplici a problemi complessi come quello del Porto, e la serie di scenari in cui la Porto di Imperia e il Comune potrebbero trovarsi a fare i conti sono molteplici e ad oggi prevedibili solo in parte.

Coerentemente con quanto abbiamo sempre sostenuto, vogliamo che si realizzino le condizioni affinché il porto sia il più possibile pubblico, a prescindere dalle decisioni che prenderà il Tribunale; non solo perché si tratta di stabilire un principio, ma anche e soprattutto perché la sentenza non è ancora stata scritta e occorre saper fronteggiare ogni situazione.

In questo specifico momento sarebbe per Imperia Sviluppo un’occasione unica e irripetibile per dare una contributo enorme, ben al di là del puro valore delle quote, sia a “Imperia” che al suo “sviluppo” economico e turistico, cedendo le proprie quote della Porto di Imperia Spa al Comune di Imperia.

Siamo pronti a prendere decisioni importanti in ogni caso: con o senza proroga della concessione, con o senza il fallimento che in molti auspicano ma di cui forse sottovalutano le conseguenze. Ogni passo che faremo sarà sempre e solo nel solco della legalità, rispettando innanzitutto le sentenze e salvaguardando gli interessi pubblici. Potremo valutare in maniera più dettagliata ogni soluzione possibile man mano che il quadro sarà più definito, mantenendo l’obiettivo finale di avere un porto compiuto, che funzioni, e che generi ricchezza per Imperia”.