Cultura e manifestazioni, Home — 9 novembre 2013 alle 12:43

IL SUCCESSO DELLA MUSICA DEL COMPOSITORE DI TAGGIA MARCO REGHEZZA: verrà presentata il 14 e 15 marzo alle Fiere Internazionali della Musica di Lipsia, Dresda e Francoforte

In novembre la musica del compositore di Taggia Marco Reghezza sarà eseguita in varie occasioni. Ne segnaliamo alcune. Il 9 novembre, ore 21, presso la Chiesa di Castelvecchio i ragazzi dell’Istituto Comprensivo “Nazario Sauro” di Imperia presenteranno “Lo sciroppo” un piccolo brano per coro a 3 voci diretto da Margherita Davico in un concerto nell’ambito dei festeggiamenti per i 90 […]

di Selena Marvaldi

marco reghezza

In novembre la musica del compositore di Taggia Marco Reghezza sarà eseguita in varie occasioni. Ne segnaliamo alcune. Il 9 novembre, ore 21, presso la Chiesa di Castelvecchio i ragazzi dell’Istituto Comprensivo “Nazario Sauro” di Imperia presenteranno “Lo sciroppo” un piccolo brano per coro a 3 voci diretto da Margherita Davico in un concerto nell’ambito dei festeggiamenti per i 90 anni della città di Imperia.

Martedì 12 novembre a Berlino, un rinomato flautista, Klaus Schöpp, solista dell’ “Ensemble United Berlin” e del “Modern Art Sextet” presenterà al Musik Riedel della capitale tedesca il brano per solo flauto, “Thoughts”, con cui il musicista di Taggia aveva ottenuto il 2 premio al concorso internazionale “Counterpoint” di New York nel 2010. Il brano è pubblicato dalla Simon-Verlag.

Lo stesso brano sarà poi eseguito il giorno 25 novembre, sempre a Berlino, dalla flautista americana Carin Levine, la più grande interprete femminile per il repertorio contemporaneo.

La musica di Reghezza pubblicata in Germania e dalla UtOrpheus di Bologna verrà poi presentata il 14 e 15 marzo al pubblico alle Fiere Internazionali della Musica di Lipsia (interprete Antonella Bini), Dresda e Francoforte, quest’ultima la più importante al mondo per l’affluenza di pubblico e di espositori.

Il giorno 16 novembre a Bologna, presso la Sala “Bossi” del Conservatorio “G. B. Martini” si terrà il secondo evento celebrativo del 300esimo della morte di Arcangelo Corelli. Verrà riproposto dal chitarrista Piero Bonaguri il concerto già eseguito il 12 ottobre a Fusignano, il paese natale del grande violinista-compositore del ‘600. Nel programma è inserito la “Fuga dodecatonale” di Reghezza, composizione “antistorica” che su soggetto originale di Corelli propone un controsoggetto dodecafonico nella forma più estremizzata, ossia una scala cromatica. Teoricamente il brano non potrebbe funzionare, ma la ricerca costruttiva ed architettonica supera la barriera del tempo e dello stile. Il concerto bolognese sarà registrato da un’emittente radiofonica, i brani eseguiti e dedicati a Corelli saranno presto pubblicati da UtOrpheus ed incisi su cd per l’etichetta Tactus.

In questi giorni è uscito anche il cd “Rossinimania” (per l’etichetta Discantica) in cui la musica di Reghezza, presentata al Rossini Opera Festival 2013 di Pesaro, insieme a quella di Anzaghi, Molino, Spazzoli, Tagliamacco ed Ugoletti è stata interpretata dal giovane chitarrista Eugenio Della Chiara e recensita positivamente dalla critica specializzata.

Il giorno 26 novembre al Teatro “Dal Verme” di Milano il duo chitarristico Bonfanti proporrà al pubblico presente “Luci ed ombre”, brano con cui il compositore di Taggia aveva fatto il suo debutto su RadioRai3 nel 2009.

Attualmente Reghezza è impegnato con Giovanni Scapecchi nella composizione del terzo atto dell’opera “Magallanes”, commissionatagli dalla Fondazione Reale “Atarazanas” di Siviglia per il 500esimo della prima circumnavigazione della Terra, e nella programmazione invernale della “OpenOrchestra”, gruppo strumentale da lui diretto che vanta ormai una cinquantina di elementi.

 
 
 
FR_vetrine_3