Attualità, Cronaca, Home, Politica — 29 giugno 2013 alle 16:05

Approvato il bilancio RT con un passivo di 835 mila euro, la Provincia non partecipa alla votazione. Blitz di una decina di lavoratori contro 3 possibili licenziamenti

Questa mattina presso la sede di via Nazionale è stato approvato il bilancio consuntivo della Riviera Trasporti. La società amministrata da Enzo Teodoro Amabile chiude l’esercizio dell’anno trascorso con una perdita di 835,648 euro. A pesare sul risultato negativo  è stato il contenzioso in atto tra la Provincia di Imperia che detiene l’84,4% delle azioni e la società. I rappresentanti […]

di Gabriele Piccardo

Sede Riviera Trasporti

Questa mattina presso la sede di via Nazionale è stato approvato il bilancio consuntivo della Riviera Trasporti. La società amministrata da Enzo Teodoro Amabile chiude l’esercizio dell’anno trascorso con una perdita di 835,648 euro. A pesare sul risultato negativo  è stato il contenzioso in atto tra la Provincia di Imperia che detiene l’84,4% delle azioni e la società. I rappresentanti dell’amministrazione provinciale rappresentata dall’assessore alle partecipate Andrea Artioli, dal segretario generale Michele Pinzuti e dal dirigente alle società partecipate Francesca Mangiapan hanno abbandonato l’assemblea prima del voto sul bilancio. Grazie al regolamento che prevede che alla seconda convocazione le decisioni vengano assunte a maggioranza dei presenti, gli altri soci: i comuni di Sanremo, Imperia, Taggia, Camporosso, Dolcedo, Ospedaletti, Vallecrosia, Ventimiglia e la Comunità Montana dell’Olivo e Alta Valle Arroscia hanno approvato il bilancio all’unanimità.

La Provincia avrebbe contestato alla società alcune fatture per un ammontare di oltre 1,4 milioni di euro e perciò la società, in attesa della risoluzione del contenzioso, ha dovuto “congelare”  l’ammontare delle fatture presentate alla Provincia senza poterle iscriverle a bilancio.

Per il Comune di Imperia ha presenziato il sindaco Carlo Capacci che ha espresso voto favorevole dichiarando: “Il contenzioso con la Provincia di Imperia, che è stato valutato nel fondo di svalutazione crediti, dovrà essere valutato nelle sedi opportune che non sono nell’odierna assemblea. I futuri bilanci di RT potranno tenere conto delle eventuali sopravvenienze attive e passive che deriveranno dal contenzioso. Ciò premesso il comune di Imperia approva il bilancio al fine di garantire la continuità del servizio di trasporto pubblico riservandosi di chiedere eventuali danni alla Provincia di Imperia”.

Nel caso in cui, oggi, il bilancio non fosse stato approvato dai Comuni, l’RT avrebbe rischiato di incorrere in un blocco del servizio già dalla giornata di domani. All’assemblea dei soci hanno partecipato anche una decina di persone tra lavoratori e sindacalisti che hanno esposto ai presenti alcune situazioni di criticità tra le quali il paventato licenziamento di tre dipendenti. Sia il sindaco del capoluogo che quello di Sanremo hanno preso l’impegno di chiedere al Prefetto Fiamma Spena la convocazione di un tavolo al quale saranno chiamati a partecipare i vertici della società di trasporti, l’amministrazione Provinciale, i soci e le rappresentanze sindacali.