Cultura e manifestazioni, Home — 11 novembre 2013 alle 18:02

GRANDE SUCCESSO DI RICCARDO BANDIERA A PARATISSIMA: “Sono stato scelto e premiato tra i 15 artisti più meritevoli dell’edizione”

Si è conclusa ieri la nona edizione di Paratissima – PIX a Torino; nata come manifestazione off di Artissima – come si legge sul sito della manifestazione -  fiera internazionale di arte contemporanea, Paratissima è diventata in pochi anni uno degli eventi di riferimento nel panorama artistico a livello nazionale. Rivolta ad artisti, creativi, fotografi, illustratori… quest’anno ha visto tra […]

di Selena Marvaldi

riccardo bandiera

Si è conclusa ieri la nona edizione di Paratissima – PIX a Torino; nata come manifestazione off di Artissima - come si legge sul sito della manifestazione -  fiera internazionale di arte contemporanea, Paratissima è diventata in pochi anni uno degli eventi di riferimento nel panorama artistico a livello nazionale.

Rivolta ad artisti, creativi, fotografi, illustratori… quest’anno ha visto tra le file dei partecipanti anche l’imperiese Riccardo Bandiera che ha portato a casa un grande successo:Sono stato premiato dall’organizzazione e dalla giuriaha raccontato proprio Riccardo – hanno notato il mio progetto e mi hanno premiato tra i 15 artisti più meritevoli dell’edizione. Tra tutti i più di 500 presenti in pittura, fotografia, scultura, installazioni, fashion design hanno notato me, è una soddisfazione”.

La gioia di questo premio però non finisce qui, infatti, proprio come ha raccontato Riccardo il tutto avrà un seguito nel 2014: “Faremo una collettiva tutti e 15 a Torino nel 2014 portando lo stesso progetto. Il mio consisteva in 7 ritratti femminili subacquei fatti con macchina analogica usa e getta, spin-off della mia mostra “Abissi” di quest’estate a Cervo e il titolo è: Non affoghi cadendo nel fiume, ma stando immerso in esso. Faceva parte di un progetto del collettivo Inneres Auge di cui faccio parte che abbiamo chiamato H2O Visioni Fluide dove ognuno di noi portava la sua versione sul tema acqua”.