Home, Imperia — 14 novembre 2013 alle 11:26

IN 400 PER CHIEDERE LA MODIFICA DELLA LEGGE DI STABILITÀ – Le video-interviste e le foto

Circa 400 persone hanno partecipato questa mattina al corteo in occasione dello sciopero generale indetto dalle tre sigle sindacali nazionali: CGIL, CISL e UIL. Scopo della manifestazione la richiesta della modifica della Legge di stabilità 2014 in via di approvazione dal Governo Letta: “Dagli sprechi e dalle rendite più risorse ai lavoratori e ai pensionati”. “Ribadiamo – scrivono i sindacati […]

di Gabriele Piccardo

sciopero generale 14.11.2013  (60)Circa 400 persone hanno partecipato questa mattina al corteo in occasione dello sciopero generale indetto dalle tre sigle sindacali nazionali: CGIL, CISL e UIL. Scopo della manifestazione la richiesta della modifica della Legge di stabilità 2014 in via di approvazione dal Governo Letta: “Dagli sprechi e dalle rendite più risorse ai lavoratori e ai pensionati”.

“Ribadiamo – scrivono i sindacati – che è necessaria una nuova politica europea che liberi risorse per finanziare gli investimenti a sostegno dell’occupazione, dell’innovazione e delle politiche Sociali. CGIL, CISL e UIL chiedono al Governo e al Parlamento di rifinanziare subito la cassa integrazione e di dare certezze a tutti i lavoratori esodati”.

In prima fila hanno sfilato i lavoratori dell’Agnesi seguiti da quelli della cooperativa “Ottagono”. Presente alla manifestazione imperiese anche il segretario regionale della CGIL Federico Vesigna. La manifestazione si sta per concludere con un comizio in piazza della Vittoria dove si sono riuniti tutti i manifestanti.
FEDERICO VESIGNA CGIL

CLAUDIO BOSIO CISL