Home, Politica — 16 novembre 2013 alle 20:27

MINASSO ADERISCE AL “NUOVO CENTRODESTRA” DI ALFANO – “Ho scelto un partito senza una struttura verticistica, dove la base non apprende le decisioni dai giornali”

Il consigliere regionale dell’ormai fu Pdl Marco Scajola, insieme all’ex Ministro Claudio Scajola e al presidente della Provincia Luigi Sappa, ha preso parte, nella giornata odierna, al consiglio nazionale del Pdl che ha sancito la rinascita di Forza Italia. Contemporaneamente l’ex Deputato Eugenio Minasso ha assistito alla conferenza stampa di Angelino Alfano, nel corso della quale il Ministro dell’Interno ha […]

di Mattia Mangraviti

Minasso

Il consigliere regionale dell’ormai fu Pdl Marco Scajola, insieme all’ex Ministro Claudio Scajola e al presidente della Provincia Luigi Sappa, ha preso parte, nella giornata odierna, al consiglio nazionale del Pdl che ha sancito la rinascita di Forza Italia. Contemporaneamente l’ex Deputato Eugenio Minasso ha assistito alla conferenza stampa di Angelino Alfano, nel corso della quale il Ministro dell’Interno ha ufficializzato la sua decisione di non aderire a Forza Italia e la nascita dei gruppi parlamentari del neonato soggetto politico “Nuovo Centrodestra”.
ImperiaPost ha intervistato Eugenio Minasso a pochi minuti dal termine della conferenza stampa di Angelino Alfano.

Perché ha deciso di aderire al “Nuovo Centrodestra” di Angelino Alfano?
“Perché ho scelto di aderire ad un partito che invertirà il sistema piramidale. Un partito che non ha una struttura verticistica, dove una sola persona decide e la base apprende le decisioni dai giornali. Un partito radicato sul territorio, che darà la possibilità agli iscritti di prendere le decisioni e di comunicarle a Roma. Alfano ha fatto un discorso chiaro oggi in conferenza stampa. Ha parlato di un progetto per l’Italia per i prossimi 12 mesi che prevede la modifica della legge elettorale, una nuova legge sull’immigrazione, l’eliminazione del sistema bicamerale”.

Sarà il Ministro dell’Interno Alfano il vostro leader?
“Alfano è il nostro punto di riferimeno, ma non abbiamo un leader. Lo sceglieremo tutti insieme, attraverso il meccanismo delle primarie”.

Berlusconi non ha escluso una collaborazione con il “Nuovo Centrodestra”. Alfano come si è espresso a riguardo?
“Anche Alfano ha espresso lo stesso concetto. Non vedo perché non si possa collaborare o allearsi in vista delle prossime elezioni con Forza Italia visto che si tratta di partiti di centrodestra”.

Alfano si è espresso sulla decadenza di Berlusconi da Senatore?
“Certo. Il ‘Nuovo Centrodestra’ lotterà perché Berlusconi non decada e voterà contro la decadenza. Non ci rimangiamo la parola”.

Perché il progetto politico Pdl non ha funzionato?
“Non è proprio vero che non ha funzionato. Il Pdl ha comunque vinto diverse tornate elettorali. Non ha fallito completamente. Ha fatto tante cose buone, però non è mai riuscito ad assumere la dimensione di partito, forse a causa della potenza mediatica del proprio leader. Il Pdl non è cresciuto e ha perso il contatto con il territorio”.

Quali i prossimi passaggi politici del “Nuovo Centrodestra”?
“Oggi sono nati i gruppi parlamentari, ora ci attende l’assemblea costituente. Successivamente verranno nominati i coordinamenti regionali, provinciali e cittadini”.

In provincia di Imperia quali amministratori aderiranno al “Nuovo Centrodestra”?
“E’ prematuro parlarne, ma vedrete, non mancheranno le sorprese”.

Ha avuto modo di incontrare Alfano?
“Oggi ci siamo solo scambiati un saluto, ma ci eravamo incontrati la scorsa settimana. In quell’occasione Alfano mi ha convinto della bontà del suo progetto politico”.